Maltempo: dichiarato lo stato d’emergenza in Serbia

MeteoWeb

A causa delle piogge abbondanti delle ultime ore, vi è stato un ingrossamento dei fiumi che hanno causato allagamenti e situazioni di emergenza in alcune zone della Serbia centrale e occidentale dove le autorità hanno dichiarato lo stato di emergenza. La situazione sembrerebbe essere molto critica nelle municipalità di Cacak, Arilje e Lucani lì dove sono state evacuate alcune decine di persone. L’intervento delle squadre di soccorritori della protezione civile, che monitorano l’evolversi dell’emergenza. La paura delle inondazioni cresce sempre di più a causa degli eventi catastrofici del maggio 2014 considerate le più gravi degli ultimi cento anni, che colpirono e devastarono gran parte del territorio della Serbia con decine di vittime e danni ingenti. Le previsioni meteo indicano un calo nell’intensità delle precipitazioni per le prossime 24 ore, che pero’ dovrebbero riprendere nei prossimi giorni.

Il premier serbo Aleksandar Vucic si è recato oggi nella località di Preljna, presso Cacak. Dopo aver visitato le zone più critiche invase dall’acqua il premier ha promesso il pronto intervento del governo a sostegno delle popolazioni colpite. “Non voglio farvi promesse a vuoto, ma vi aiuteremo per quello che potremo“, ha detto Vucic agli abitanti di Preljna, nel cui circondario sono state evacuate oltre 400 persone a causa delle inondazioni.