Maltempo Emilia Romagna: agricoltura sostenibile a rischio a causa delle piogge

MeteoWeb

La Coldiretti Emilia-Romagna dichiara che nella regione è piovuto cinque volte di più rispetto alla norma e le continue pioggie hanno messo a repentaglio “il sistema dell’agricoltura sostenibile diffusa in regione e che riduce l’impiego di prodotti fitofarmaci” .

La Coldiretti comunque esprime parole di dovuto apprezzamento “per la decisione della Regione Emilia Romagna di accogliere la richiesta di prolungare dal 31 gennaio al 29 febbraio il periodo di riferimento previsto nei disciplinari di lotta integrata per calcolare la perdita di azoto nei terreni causata dalle piogge”.

La deroga-continua-era stata richiesta dalla Coldiretti regionale a causa della prolungata siccità invernale e del notevole aumento delle piogge nel mese di febbraio. Le 6.500 aziende agricole che coltivano i quasi centomila ettari di terreno con sistemi di lotta integrata a basso impatto ambientale devono prendere a riferimento la quantità di pioggia che cade sul territorio dall’1 ottobre al 31 gennaio di ogni anno per calcolare le perdite dell’azoto sottratto al terreno dall’acqua piovana e stabilire, quindi, la quantità di azoto da reimmettere nei campi”.

Un plauso alla decisione della Regione che “salvaguarda in questo modo uno dei fiori all’occhiello dell’agricoltura emiliano-romagnola”