Maltempo, freddo e neve al Nord/Ovest: tragedia sfiorata, danni e disagi [LIVE]

MeteoWeb

Situazione critica a causa del maltempo al Nord Italia: Liguria, Piemonte e Lombardia fino al momento le Regioni più colpite, con gravi criticità. Tra Liguria e Piemonte picchi di 140mm di pioggia, con abbondanti nevicate fino a bassa quota, in Piemonte in pianura. Tragedia sfiorata a Corio (Torino), in frazione Ritornato, dove un uomo stava montando le catene da neve alla sua Citroen C3 ma si è dimenticato di inserire il freno a mano. L’auto così, è precipitata nel greto di un torrente portando con sé la moglie, 72 anni, che è stata salvata dai vigili del fuoco. Sono tuttora in corso le operazioni di estrazione del veicolo dalle acque del torrente: il mezzo che sta perdendo carburante ed è gravemente danneggiato.

Strade in tilt: caos in molti tratti, A6 e A8 paralizzate

a8 situazione neve autostrada vareseLe strade sono paralizzate, compresi alcuni tratti dell’A8 Milano-Varese e dell’A6 Torino-Savona. Dichiarato il ‘codice nero’ sulla A6 con blocco di mezzi pesanti e leggeri. Appena possibile si riaprirà ai mezzi leggeri, secondo le indicazioni del centro operativo autostrade di Torino che controlla l’A6. Nel frattempo sono pesanti i disagi provocati dalla nevicata in Valbormida. Da oltre due ore auto e camper sono bloccati nella galleria prima di Altare (Savona) con un blocco di 14 chilometri verso Torino.
Sulla tratta della A8 tra Castronno e Varese si sono registrate code e rallentamenti, dovuti anche alla chiusura nel pomeriggio di alcuni svincoli, poi riaperti.
La situazione della circolazione dei treni, dopo i disagi di questa mattina dovuti alla forte nevicata che ha interessato tutta la Valbormida, si sta pian piano regolarizzando. Al momento tutte le linee, anche la Savona-Torino, sono aperte e non si registrano particolari disagi. Nella mattinata i maggiori problemi si sono registrati tra San Giuseppe di Cairo e Savona dove un treno ha avuto un problema ad un locomotore. Inoltre le difficoltà per i passeggeri sono derivate anche dall’impossibilità di attivare il servizio di bus sostitutivi a causa delle condizioni stradali.

Genova, maltempo, neve: neve anche a bassa quotaTempestati di richieste d’aiuto i centralini dei soccorritori da parte degli automobilisti bloccati in autostrada. Mezzi spazzaneve e spargisale bloccati nel traffico. Visibilità ridotta per la fitta nevicata. A Savona il maltempo ha messo in crisi anche i treni provenienti dal Piemonte. Sono 35 i minuti di ritardo per il regionale veloce delle 10:36 proveniente da Torino diretto alla stazione di Mongrifone-Savona. A Carcare la neve ha fatto crollare la tecnostruttura del tennis club e la tettoia di un supermercato che ha sepolto le auto dei dipendenti. In zona fioccano anche le lamentele per l’assenza dei mezzi spartineve.

coda autostrada A8Sull’A6 è stato istituito il filtraggio dinamico temporaneo dei mezzi pesanti previsto dal protocollo neve tra Ceva e Savona in entrambe le direzioni. I mezzi pesanti si sono riversati sulla provinciale del Colle di Cadibona dove, però, sono rimasti a loro volta bloccati nella neve. Una situazione che ha portato alla paralisi del traffico. La Riviera di Ponente, invece, si è svegliata sferzata da poderose raffiche di vento che hanno provocato forti mareggiate in diverse località, come Pietra Ligure, Loano e Alassio.

AGGIORNAMENTO: Si è sbloccata intorno alle 14 la situazione sull’A6 ad Altare (Savona) dopo il blocco dei mezzi pesanti e delle auto in transito per la fitta nevicata. Il tratto oltre Carcare è stato pulito dai mezzi spazzaneve ed è transitabile. Ancora chiuso il casello di uscita di Altare con mezzo metro di neve. La polizia stradale sta facendo defluire i mezzi che erano rimasti bloccati in autostrada per tutta la mattinata. Treni fermi e in ritardo lungo la linea Torino-Savona e a Carcare un mezzo spazzaneve, durante le operazioni di sgombero della neve, ha urtato contro un blocco di cemento finito sui binari.

Savona e Varazze (4)Nell’albenganese, i due corsi d’acqua di Centa e Arroscia sono costantemente monitorati dalla protezione civile. Sulla costa raffiche di vento superiori ai 100km/h sono state registrate a Capo Mele tra Andora e Laigueglia. Navi dirette verso il porto di Savona e di Genova sono tenute più sotto costa per il mare agitato. Intanto il servizio di Protezione Civile Regionale ligure ha prorogato fino alle 18, l’allerta gialla per piogge, vento e temporali da Noli a Ventimiglia. Allerta Gialla, ma fino alle 23.59, nelle restanti aree della regione fino a Sarzana. Nell’interno, nelle vallate Bormida, Scrivia, Stura, Trebbia e Aveto allerta gialla per neve fino alle 15. L’allerta gialla è in vigore dalla mezzanotte alle 15 di oggi su tutta la regione.

Laveno Mombello
Laveno Mombello

Situazione critica anche sull’A8 soprattutto intorno Varese dove nevica dalla scorsa notte. Le neve sta cadendo in tutta la provincia e in particolare, nel capoluogo di provincia e nell’Alto Varesotto, nelle zone montuose, dove le precipitazioni sono più abbondanti. Si sono registrati, stamani, disagi e rallentamenti su alcune strade, dove auto o camion sono rimasti bloccati. A Gazzada Schianno, inoltre, è stato chiuso lo svincolo dell’autostrada Pedemontana. Danni per gli alberi abbattuti dal peso della neve.

Maltempo: alberi e pali della luce sradicati nell’Imperiese

alberi sradicati tromba d'ariaAlberi e pali della luce sradicati o caduti per strada, tettoie e insegne pericolanti. Aumentano di ora in ora gli interventi dei vigili del fuoco della provincia di Imperia, per i danni provocati dalla forte ondata di vento di scirocco che si è abbattuta sul Ponente della Liguria con raffiche che hanno superato i 100km/h. A Dolceacqua, nell’entroterra di Ventimiglia, un albero si è abbattuto sulla provinciale della val Nervia, provocando disagi al traffico. A Pigna il vento ha sradicato alcuni cavi dell’alta tensione. A Cipressa un palo dell’energia elettrica ha danneggiato alcune auto. E poi, interventi a Ceriana, nell’entroterra di Sanremo e a Pieve di Teco, in quello di Imperia. Un grosso pino si è abbattuto sull’asilo di Caravonica, nell’entroterra di Imperia. Per fortuna la scuola era chiusa e non ci sono stati danni alle persone. Sul posto i vigili del fuoco di Imperia: gli interventi per il maltempo sono proseguiti per tutta la mattinata.
Fortissime raffiche di vento hanno colpito la frazione di Conna, sulle alture di Andora: a subire i danni maggiori è stato il tetto dei due appartamenti superiori di una vecchia abitazione che potrebbe essere dichiarata parzialmente inagibile. Parte della tettoia è stata scaraventata contro altre case vicine danneggiando infissi, vetri, persiane e grondaie. Pezzi della tettoia sono stati proiettati anche contro il tetto di un’altra casa nelle vicinanze e in un parcheggio della zona.

Spazzaneve in azione a Genova

Spazzaneve in azione dalle 5 di questa mattina sulle strade provinciali, soprattutto delle Valli Stura e Scrivia dove continua a cadere neve pesante e ghiacciata. Quindici centimetri finora il manto sulle provinciali, al momento tutte percorribili e sulla 456 del Turchino gli spazzaneve della Città metropolitana sono entrati in azione anche nel tratto piemontese sino a Ovada per liberare la carreggiata e mantenere aperto questo importante collegamento.

Alberi pericolanti nell’Alessandrino

alberi neve vigili del fuocoAlcuni sopralluoghi per alberi pericolanti a causa della neve sono stati eseguiti dai vigili nel fuoco in mattinata nell’Alessandrino e, in particolare, nel Novese, Acquese e Ovadese. La nevicata, finora, non ha provocato grossi problemi alla viabilità ordinaria. La protezione civile non segnala nessun pericolo particolare “ma l’allerta meteo ci dice di stare pronti”.
Una task force dell’Enel, con oltre 500 tecnici, è al lavoro in Piemonte per riparare i danni causati dalle nevicate e dal vento forte alla rete elettrica. I guasti soprattutto nelle province di Novara e di Alessandria, dove si sono registrati alcuni black out. Ben 250 i mezzi dell’Enel utilizzati per far fronte alle emergenze, con i tecnici che stanno intervenendo in molti casi in condizioni impervie e di disagiata viabilità stradale.

Annullato il Motoraduno di Eccellenza a Fossano (Cuneo)

neve alberi crollatiE’ stato annullato per una fitta nevicata, a Fossano (Cuneo), il “Motoraduno di Eccellenza”, classica manifestazione dedicata agli appassionati delle due ruote che richiama di solito nella località piemontese non meno di 15 mila biker da tutta Italia. La kermesse è stata rinviata al prossimo fine settimana. Il maltempo ha provocato dei danni alla tensostruttura allestita in piazza Diaz: il tendone è stato piegato dal peso della neve.

Disagi su strade e linee ferroviarie in Lombardia

Il maltempo in Lombardia sta provocando forti rallentamenti alla circolazione ferroviaria su alcune linee regionali: sulla Linea Luino-Gallarate il traffico ferroviario è rallentato dalle 9.30 fra le stazioni di Luino e Gallarate. Dalle 11.50 la circolazione treni è sospesa fra Luino e Porto Valtravaglia per la presenza di rami sulla sede ferroviaria. Sulla Gallarate-Domodossola dalle 12.00, rallentamenti fra Somma Lombarda e Sesto Calende. Sulla linea Gallarate-Varese dalle 12.20 la circolazione è rallentata in ingresso e uscita dalla stazione di Varese per rami sulla sede ferroviaria. Sulla linea Milano-Varese dalle 13.20 la circolazione è sospesa tra Albizzate e Varese.
A causa di una slavina caduta sulla strada è stata chiusa la SS36 “del Lago di Como e dello Spluga”, in Valle Spluga, nei pressi di Madesimo, in provincia di Sondrio, in entrambe le direzioni. La chiusura si è resa necessaria per consentire le operazioni di rimozione della neve e di detriti sul piano viabile da parte delle squadre di pronto intervento.

Chiusa per neve la statale del Lago Maggiore

La SS34 del Lago Maggiore, in provincia di Verbania, è stata chiusa al traffico per neve in entrambe le direzioni. La chiusura del tratto – dal chilometro 15,3 al chiloetro 31 – è stata disposta, oltre che per consentire la rimozione di alcuni alberi caduti sul piano viabile al km 28,500 per le forti nevicate, anche per evitare qualunque rischio per la circolazione stradale nel restante tratto.