Maltempo: in Valbormida gli immigrati spalano la neve

MeteoWeb

Anche un gruppo di migranti proveniente dell’Africa ha dato una mano a spalare strade e marciapiedi dalla neve dopo l’ondata di maltempo che ha colpito la zona della Vabormida in Liguria lo scorso fine settimana. L’iniziativa è del Comune di Carcare che sabato scorso ha dovuto fare i conti una nevicata fuori misura. “In questo modo – dice il sindaco Franco Bologna – possono ‘sdebitarsi’ per l’ospitalità ricevuta”. Per il primo cittadino del paesino ligure, appartenente ad una lista civica di centrodestra, vale il detto che “è giusto accogliere i profughi, ma è altrettanto giusto che loro diano una mano al nostro paese”. “Dal momento che si trovano in Italia, e lo Stato li mantiene, trovo corretto che loro dimostrino di partecipare in qualche modo alla vita sociale”. Già fin dalla prima della nevicata erano impegnati in lavori socialmente utili, per la pulizia delle cunette o dei tombini. Ed ora con la neve i rifugiati si sono messi a disposizione del Comune. “Arrivando precisi al mattino e si mettano all’opera con serietà e rispetto delle regole”, aggiunge Franco Bologna.