Meteo Amarcord, esattamente 128 anni fa lo storico “Great Blizzard” devastava New York [FOTO]

MeteoWeb

Sono passati esattamente 128 anni dallo storico”Great Blizzard”, o “The Hurricane White”, una tormenta eccezionale che causerà la morte di 400 persone oltre a danni per 25 milioni di dollari nel nord/est degli Stati Uniti d’America. Ancora oggi è una delle nevicate più abbondanti della storia di New York, seppur inferiore rispetto alla tempesta Jonas di qualche settimana fa. Ma i cambiamenti climatici stanno provocando un’estremizzazione dei fenomeni meteo e tormente di quel tipo sono diventate sempre più frequenti, basti osservare i dati storici sulle nevicate di New York.

great blizzard new york1Ma torniamo all’11 marzo 1888: oggi, ad esattamente 128 anni da quella tempesta, è doveroso ricordarla nel modo più dettagliato possibile. Fu un evento eccezionale che colse la città impreparata: la neve arrivò ad una altezza di mezzo metro ma il vento che spazzò a raffiche superiori ai 135km/h, come un vero e proprio uragano, provocò accumuli eolici alti anche 20 metri, fino ai secondi piani degli edifici di New York. La tempesta durò per 36 ore, affondando anche le navi ormeggiate nel porto di New York e bloccando 15.000 persone nei treni elevati che attraversavano New York.

great blizzard new york2La brosa di Wall Street rimase chiusa per tre giorni. Tra le persone che rimasero bloccate in casa per l’immane tormenta anche lo scrittore Mark Twain ed il famoso circense Barnum. Quando il “Great Blizzard” si placò, tutta la costa orientale degli USA, dalla Virginia al Maine, era letteralmente paralizzata e sommersa dalla neve. Addirittura nei giorni successivi vennero ritrovati migliaia di passeri congelati sui fili del telefono. Migliaia di persone rimasero senza cibo e carbone sufficiente per giorni a causa delle strade e delle ferrovie interrotte. Fu appunto questa paralisi emergenziale che spinse alla costruzione della metropolitana nella Grande Mela.

Great Blizzard (5)Come abbiamo già specificato in apertura, il “Great Blizzard” non è stato il fenomeno nevoso più violento della storia degli State’s, anzi ai giorni nostri nevica di più e questi eventi si verificano più spesso. Ma la particolarità di quell’evento, oltre ad essere comunque uno dei più intensi e, ad oggi, il quarto più abbondante della storia di New York, fu il primo blizzard ad essere documentato con delle immagini.

Great Blizzard (1)Nel giorno prima della tempesta il clima era mite, nulla lasciava presagire a quanto sarebbe accaduto nelle ore successive anche perchè le previsioni meteorologiche non erano minimamente paragonabili a quelle di oggi. Invece l’11 marzo arrivarono forti piogge e vento, la temperatura scese drasticamente ed arrivò la neve. I meteorologi spiegheranno che il “grande Blizzard” venne causato dalla collisione di due ampi sistemi a bassa pressione. Una massa di aria artica dal Canada giunta da Occidente andò ad incontrare una di aria calda che, proveniente dal Golfo del Messico, si muoveva lungo la costa nord est. Le due tempeste, combinatesi proprio al largo della costa del Jersey, innescarono una tempesta di neve degna del più furioso degli uragani tropicali.