Nonna e nipote scomparse in Toscana ritrovate in un canale: la donna è cosciente, la bimba è in ipotermia

MeteoWeb

E’ dal pomeriggio di ieri che una donna di 61 anni e la sua nipotina di 13 mesi risultavano scomparse. La nonna era uscita di casa nella frazione di Borgo a Cascia nel comune di Reggello per portare fuori la bimba col passeggino, e delle due non si era saputo più nulla. Le ricerche sono andate avanti per tutta la notte, finché stamattina sia la nonna che la bimba sono state individuate in un canalone. La zona è coperta da una fitta vegetazione e il recupero non è stato agevole. Per dare indicazioni del punto esatto agli elicotteri dei vigili del fuoco e del 118 che dovevano recuperare nonna e bimba sono stati sparati anche dei fumogeni, tanto il luogo è impervio. Il personale sanitario arrivato sul posto è ancora impegnato nel tentativo di rianimazione della bambina che è in ipotermia. La piccola sarebbe stata trasferita in elicottero all’ospedale pediatrico fiorentino Meyer. La nonna invece è attualmente cosciente, ma con un trauma cranico. Le ricerche della nonna e della bambina, dopo l’allarme dato ieri sera, erano andate avanti tutta la notte, e non solo da parte dei soccorritori, ma si era mobilitato l’intero paese. Volontari hanno dato una mano ai vigili del fuoco e alle forze dell’ordine. La famiglia vive da tempo a Cascia, dove è molto conosciuta. Nonna e bambina sono state ritrovate verso le 7 di questa mattina in una zona molto impervia, difficoltosa da raggiungere a piedi. All’arrivo dei soccorsi la donna, grazie all’ausilio di un elicottero dei vigili del fuoco è stata portata a Reggello, al campo sportivo nella frazione di Cascia, dove è stata poi presa in carico da un ambulanza del 118. Un elicottero dell’elisoccorso Pegaso, invece si è occupato della bambina.