Pasqua 2016: calo dell’agnello e boom del coniglio per il pranzo

MeteoWeb

Roma (30 marzo 2016) – Sono arrivati i dati definitivi relativi alle richieste di carne di agnello nel periodo pasquale nelle trenta macellerie che da cinque anni sono monitorate da AIDAA, come avevamo anticipato nei giorni scorsi la riduzione della richiesta di carne di agnello è stata pari ad un 25% in meno rispetto alla Pasqua del 2015 (568 kg di carne di agnello prenotato contro i 756 dello scorso anno. Ma purtroppo a fronte di questo dato positivo che si va consolidando di anno in anno occorre segnalare il rovescio della medaglia, infatti nelle stesse macellerie e negli stessi giorni del monitoraggio sono stati acquistati complessivamente 1.200 conigli macellati rispetto ai 1.064 dello scorso anno con un incremento compessivo di circa il 13% sul totale in aumento anche se in percentuale minore anche la richiesta di carne di tacchino e pollame in generale.