Salute: il sonno è fondamentale per diverse funzioni organiche

MeteoWeb

Il sonno è uno dei momenti più importanti della vita, in quanto fondamentale per diverse funzioni organiche e la sua mancanza potrebbe causare diversi disturbi. Proprio per questo motivo, il 18 marzo si celebra la Giornata Mondiale del Sonno. Negli ultimi 50 anni, si è registrata una riduzione media di sonno di circa 2 ore e aumentano le persone che soffrono di insonnia. La riduzione di sonno è dovuta a stanchezza, deficit di concentrazione e di memoria e disturbi dell’umore. L’insonnia potrebbe essere causa di obesità, diabete, ipercolesterolemia, depressione, infarto ed ictus. Nei bambini questo comporta anche deficit nello sviluppo psicofisico, difficoltà di socializzazione e di alimentazione. Secondo un recente studio, dormire almeno 7 ore a notte potrebbe essere il modo per proteggere il cervello da invecchiamento e atrofia. “In giornate sempre più lunghe e fitte di impegni – spiega Pierluigi Innocenti, neurologo e presidente dell’Associazione scientifica per la cura dei disturbi del sonno (Assirem) – la necessaria attenzione al sonno è sempre più carente perchè considerato come un momento di ‘vita perso’. Molte importanti funzioni invece si svolgono prevalentemente proprio durante il sonno, come la produzione di alcuni ormoni e il consolidamento della memoria”. Si stima che i soli incidenti stradali gravi dovuti a pazienti con apnee nel sonno (OSAS) causino infatti in Italia 12.000 feriti, 250 morti e un significativo danno economico di oltre un miliardo di euro. Per questo motivo, una recente normativa europea ha stabilito che in caso di OSAS la patente va sospesa o riconsegnata solo dopo un adeguato trattamento sanitario.