Salute: tracciata la carta d’identità molecolare dell’invecchiamento

MeteoWeb

E’ stata tracciata una carta d’identità molecolare dell’invecchiamento. Un gruppo di scienziati ha iniziato a catalogare le principali molecole presenti nel sangue. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista PNAS. L’autore Mitsuhiro Yanagida, dell’Istituto di Scienza e Tecnologia di Okinawa, sono stati identificati carenze nel sangue degli anziani e abbondanze in quello dei giovani. Creando dei regimi alimentari ad hoc può aumentare le concentrazioni di queste sostanze nel sangue e potrebbe rallentare l’invecchiamento e aumentare la longevità e garantire una lunga vecchiaia. In questa maniera sono state trovate 14 molecole, di cui sette abbondanti nel sangue dei giovani. Le molecole della giovinezza sono antiossidanti e composti fondamentali per la salute dei muscoli.

Fondamentale è ad esempio una dieta ricca di polifenoli, che potrebbe rallentare l’invecchiamento del cervello. Alla dieta mediterranea e giapponese è stato riconosciuto un ruolo anti-aging e protettivo contro l’Alzeimer. Gli studiosi di Okinawa hanno infine trovato 7 molecole troppo abbondanti nel sangue degli anziani: si tratta soprattutto di sostanze legate a ridotta funzione di reni e fegato. Anche questa informazione potrebbe essere tradotta in qualche terapia anti-aging mirata ai due organi.