Sicilia: nasce a Messina la prima scuola di mummiologia del mondo

MeteoWeb

Nascerà in Sicilia la prima scuola di mummiologia del mondo. Le lezioni avranno inizio a luglio, nel borgo medievale di Santa Lucia del Mela, in provincia di Messina. Il corso nasce dalla collaborazione tra il Progetto mummie siciliane, diretto da Dario Piombino-Mascali, paleoantropologo all’Università di Messina e Vilnius e Karl Reinhard, scienziato forense dell’Università del Nebraska. Il corso durerà due settimane e coinvolgerà sia gli studenti dell’ateneo americano che le altre università consorziate. La scuola è patrocinata dal Comune di Santa Lucia del Mela e dall’assessorato regionale ai Beni culturali. Il corso si concentrerà sugli aspetti teorici dello studio delle mummie, sulla loro conservazione e sulla musealizzazione dei reperti.

Non solo, al centro dello studio anche alcuni antichi virus e batteri estrapolati proprio dai resti mummificati. I docenti analizzeranno anche gli stili di vita, le abitudini alimentari e le cause di morte dei gruppi umani più diversi: dall’Egitto al nord Europa, fino alla famiglia dei Medici di Firenze e dei santi. La Sicilia, grazie al suo immenso patrimonio mummiologico (Palermo, Piraino, Savoca, Gangi e Santa Lucia del Mela), è un punto di riferimento per gli studiosi d’oltreoceano. Gli studenti saranno ospitati nel convento dei Cappuccini di Santa Lucia del Mela, che custodisce il corpo del beato Antonio Franco e di altre mummie. Si prevede anche una visita dei siti del Sepolcro dei sacerdoti di Piraino e delle Catacombe dei Cappuccini di Palermodi cui Piombino-Mascali è conservatore.