Sprechi alimentari: arriva la legge che li contrasta, in Italia costano 12,5 miliardi

MeteoWeb

Gli sprechi alimentari hanno un costo per l’Italia pari a 12,5 miliardi. Questi sono ripartiti tra consumo, ristorazione, distribuzione commerciale, agricoltura e trasformazione. A dichiararlo è la Coldiretti, proprio nel commentare la nuova legge sugli sprechi alla Camera, che avrà l’obbiettivo di ridurli per un milione di tonnellate. Questo target sarà raggiungibile solo attraverso una maggiore sensibilità da parte degli italiani, maggiori responsabili. In media, ogni italiano getta 76 kg di prodotti alimentari durante l’anno. La nuova legge, oltre a far crescere una maggiore consapevolezza, mira a semplificare le donazioni per le aziende e per l’agricoltura attraverso donazioni dirette agli indigenti.

Dopo che anche il Parlamento francese ha approvato diverse misure contro lo spreco di cibo, l’iniziativa è coerente con gli obbiettivi dell’Unione europea dove lo spreco ammonta a 100 milioni di tonnellate l’anno. Tutti i Paesi dell’Unione Europea hanno sottoscritto anche dei nuovi target di sviluppo sostenibile dell’Onu, che potrebbe dimezzare lo spreco alimentare per il 2030 dal campo alla tavola.