Terremoti, attenzione al mar Jonio: due scosse di magnitudo vicina a 4 nelle ultime ore [DATI]

  • Il terremoto 3.7 delle 09:12 di domenica 6 marzo
    Il terremoto 3.7 delle 09:12 di domenica 6 marzo
  • Il terremoto 3.7 delle 22:25 di lunedì 7 marzo
    Il terremoto 3.7 delle 22:25 di lunedì 7 marzo
  • Il terremoto 3.7 delle 22:25 di lunedì 7 marzo
    Il terremoto 3.7 delle 22:25 di lunedì 7 marzo
/
MeteoWeb

E’ tornato a tremare il mar Jonio, in modo decisamente significativo nelle ultime ore: due scosse distintamente avvertite dalla popolazione di Calabria e Sicilia nelle ultime ore, tra domenica 6 e lunedì 7 marzo, entrambe di magnitudo vicinissima a 4 ed entrambe a circa 35km di profondità, quindi con un ampio risentimento macrosismico tale da coinvolgere molte aree.

L’ultima, quella di magnitudo 3.7, s’è verificata pochi minuti fa: precisamente alle 22:25 di stasera, al largo di Catania, avvertita a Reggio Calabria e nella sua provincia (soprattutto nel basso Jonio, a Melito di Porto Salvo e altri centri minori), a Messina, Catania, Siracusa, Augusta, Floridia, Acireale, Taormina e lungo tutta la costa orientale siciliana.

Ieri mattina, alle 09:21 di domenica 6 marzo, una scossa di magnitudo 3.9 s’era verificata pochi chilometri a nord/est, al largo del reggino jonico, distintamente avvertita tra le province di Vibo Valentia e Reggio Calabria, in modo particolare a Serra San Bruno.

Ecco tutte le mappe di entrambi gli eventi: