Terremoto L’Aquila: domani una manifestazione “per non dimenticare”

MeteoWeb

Una manifestazione per non dimenticare le vittime del terremoto datato 6 aprile 2009 in Abruzzo e per continuare a chiedere verità e giustizia.

I famigliari delle vittime del sisma, che costò la vita a 309 persone, hanno promosso l’iniziativa per domani a L’Aquila: l’appuntamento è previsto alle ore 17 alla scalinata del Parco del Castello.

La manifestazione nasce dopo l’ultima udienza del processo ‘Grandi rischi bis’, che vede tra gli imputati l’ex capo dipartimento della Protezione civile Guido Bertolaso: “Si è fissata la prossima udienza per il 21 giugno, andiamo sempre piu’ incontro alla prescrizione che cadrà nel mese di ottobre”, spiega all’Adnkronos Vincenzo Vittorini, capogruppo di ‘Appello per L’Aquila che vogliamo’ nel consiglio comunale dell’Aquila, che nel sisma perse la moglie Claudia e una figlia di nove anni.

“Vogliamo stimolare la città – continua Vittorini – perché la strage dell’Aquila non ha interessato solo chi, come me, ha perso delle persone care, ma tutta L’Aquila nella sua interezza. Vorremmo che tutti si stringessero intorno a chi si sta battendo da sette anni per stabilire la verità sulla morte di 309 persone”. “La manifestazione ha l’intento di spiegare l’iter processuale, di fare capire cio’ che probabilmente molti non sanno e di evitare che tutto cada nell’oblio”.