Tra scienza e arte, la mostra “Highlights/Visions” al MAXXI

MeteoWeb

Il MAXXI ha deciso di dedicare la mostra Highlights/Visions a sei artisti e architetti italiani ed internazionali. Si tratta di: Sou Fujimoto, Michelangelo Pistoletto, Paolo Soleri, Luca Vitone, Franz West e Chen Zhen. La mostra sarà aperta da domani, 11 marzo e fino al 4 giugno 2016. Gli artisti e gli architetti traggono ispirazione dalla necessità di trasformazione e da una continua tensione verso una realtà rinnovata. Ognuno di loro modifica il suo modo di vedere e percepire la realtà. Fujimoto è l’unico a realizzare un sistema spaziale artificiale dove la natura assume forma e funzioni diversa. Tra le sue opere troviamo Energy Forest, una stazione di rifornimento energetico a forma di foresta.

Tra le opere di Michelangelo Pistoletto troviamo il Quadro di fili elettrici opera dove la luce diventa un elemento in grado di attribuire bellezza anche ai materiali più poveri. Paolo Solieri, invece, ha pensato la città come un organismo frutto dell’interazione tra uomo, ambiente e tecnologia con la sua Space IV. Per Luca Vitone, invece, la sua opera “Sonorizzare il luogo” è un modo unico per utilizzare la musica mostrando la sua visione della realtà. Da 21 casse di legno fuoriescono canzoni e tradizioni musicali regionali che stimolano a riflette sulla natura dell’identità collettiva. Chen Zhen, invece, con la sua opera “Un-interrupted voice” ha realizzato un tamburo con la pelle di un animale montata su una sedia. L’idea mira a creare un mezzo di interazione con il pubblico. Franz West con Diwans vuole dare la possibilità di sedersi sulle sue sedie sia mentalmente che coinvolgendo il nostro sguardo nell’osservare ciò che ci circonda.