Virus Zika: in Brasile sono 5.000 i neonati affetti da microcefalia 

MeteoWeb

I casi di microcefalia legata al virus Zika nei neonati, in Brasile, sono arrivati a 5mila. A rilevarlo un rapporto del ministero della Salute brasiliano. Il numero totale dei casi è passato la scorsa settimana da 4.863 a 4.976 e quelli confermati sono aumentati di oltre un centinaio arrivando a 745. Più dell’80% dei contagiati si trovano nell’est della nazione. Zika colpisce principalmente le scimmie e gli essere umani ed è veicolato da zanzare Aedes, attive di giorno. A quanto pare è possibile anche la trasmissione attraverso trasfusioni di sangue e rapporti sessuali. Le conseguenze del contagio non sono pericolose, ma se contratte da donne in gravidanza possono causare importanti deficienze celebrali nei neonati, come la microcefalia. Attualmente non esiste ancora un vaccino per contrastarne la diffusione, e l’unico mezzo preventivo è il controllo sulle zanzare