William Shakespeare, sfidata la maledizione: la sua tomba ai raggi X per un documentario

MeteoWeb

L’emittente britannica Channel 4 ha sottoposto a una vera e propria radiografia la tomba di William Shakespeare (1564-1616) allo scopo di individuare eventuali oggetti seppelliti insieme al corpo dello scrittore. Anche se, quasi come per Tutankhamon, anche per il drammaturgo si parla di una sorta di “maledizione” per chi osi “rimuovere le sue ossa“. “I risultati delle analisi saranno svelati in un documentario di Channel 4 che sarà trasmesso in primavera“, si legge sul Telegraph che sull’argomento ha intervistato un portavoce della chiesa della Santa Trinità di Stratford-upon-Avon (centro-ovest dell’Inghilterra) dove si trovano i resti di Shakespeare. Da Channel 4, invece, si sono limitati a confermare la notizia senza precisare che tipo di oggetti siano stati cercati nella tomba.

Secondo una leggenda insieme al “padre” di Romeo e Giulietta sarebbero state seppellite alcune sue opere inedite. Il documentario andrà in onda in occasione dei 400 anni della morte di William Shakespeare che ricorrono ad aprile di quest’anno. La tomba era stata restaurata nel 2008, ma si era stati molto attenti a non spostarla, proprio per non incorrere nella maledizione contenuta nell’epitaffio: “Amico, per l’amor di Gesù, rinuncia a scavare la polvere qui racchiusa. Benedetto sarà colui che risparmia queste pietre. E maledetto colui che rimuove le mie ossa“. A Stratford-upon-Avon giungono ogni anno migliaia di turisti da tutto il mondo per ammirare non solo la tomba del celebre drammaturgo, ma anche la sua casa natale, oltre a quella della moglie Anna Hathaway o, ancora, la sede della Royal Shakespeare Company.