Zika: vaccini e farmaci testati su topi geneticamente modificati

MeteoWeb

Vaccini e farmaci allo studio contro il virus Zika saranno testati su topi geneticamente modificati. A mettere a punto e descrivere sull’American Journal of Tropical Medicine and Hygiene il modello animale è stata la University of Texas Medical Branch, che sta già testando un antivirale precedentemente studiato per la dengue. I ricercatori hanno iniettato il virus in diverse varietà di topi da laboratorio. In genere questi animali non sviluppano i sintomi – spiegano gli autori – mentre un tipo particolare di topo geneticamente modificato, che ha il sistema immunitario indebolito, ha risposto sviluppando la malattia. In sei giorni gli esemplari più piccoli sono morti, mentre quelli adulti sono guariti. Nello stesso studio è anche stato verificato che il virus si annida preferenzialmente nel cervello, nei testicoli e nella milza degli animali. “Normalmente creare un modello del genere richiede diversi mesi – scrivono gli autori dello studio – mentre in questo caso siamo riusciti a farcela in tre settimane“. Attualmente, secondo l’ultimo bollettino dell’Oms, 23 progetti sui vaccini sono portati avanti da 14 gruppi in Usa, Brasile, India, Austria e Francia, mentre 30 compagnie stanno lavorando a test rapidi. Alcuni gruppi sono anche impegnati nella ricerca di antivirali.