Accadde oggi: nel 1994 scoperti i primi pianeti extra-solari

MeteoWeb

Era esattamente il 21 aprile 1994 quando un radio astronomo dell’Università della Pensylvania, il polacco Alexander Wolszczan, insieme al collega Dale Frail, annunciarono la scoperta dei primi due pianeti extra-solari, che orbitavano intorno ad una stella diversa dal Sole, ovvero la pulsar PSR B1257+12, nella costellazione della Vergine. A teorizzare la presenza di corpi celesti in orbita attorno alle loro stelle era stata fatta da Giordano Bruno già nel 1584.

Dal 1994 gli esopianeti individuati sono stati più di 500, dimostrando così quanto siano comuni nelle immediate vicinanze del nostro sistema solare. Le loro dimensioni sono giganti, con una massa pari a quella di Giove e con periodi orbitali brevi, ma a quanto pare sono del tutto inospitali alla vita biologica. Gliese 581 g – quarto pianeta del sistema planetario della nana rossa Gliese 581 distante approssimativamente 20 anni luce dalla Terra – sembra essere il miglior esempio di esopianeta di tipo terrestre orbitante nella zona abitabile del proprio sistema.