Assemblea di primavera dei “Musei del Cibo della provincia di Parma”

MeteoWeb

Nei giorni scorsi i Soci dei Musei del Cibo si sono riuniti per l’assemblea di Primavera. Al centro dell’incontro gli ottimi risultati di visibilità e affluenza dell’anno appena concluso e gli appuntamenti più importanti del 2016. A dare un quadro completo del lavoro svolto è un numero importante: sono stati 20.150 i visitatori che nel 2015 si sono recati ai sei Musei del Cibo della provincia di Parma. Un dato che sottolinea come il circuito sia stato rappresentativo del tema legato ad Expo 2015 “Nutrire il pianeta”, portando un notevole contributo in termini di contenuto alla stessa manifestazione che ha avuto luogo a Milano. Il circuito è stato esso stesso Expo 2015, volendo far conoscere la cultura e la tradizione dei prodotti enogastronomici del territorio parmense. E i Musei hanno collaborato fattivamente – grazie alla ricchezza della documentazione conservata – con numerose realtà economiche del territorio per la promozione di Parma in sede Expo.

Per il 2016 non mancano invece le novità: lo scorso 5 marzo è stata inaugurata la nuova Sala degustazione “Il Grappolo” annessa al Museo del Vino di Sala Baganza e il 9 aprile ha aperto con la partecipazione della Scuola di Collecchio lo Spazio ludico didattico del Museo del Pomodoro, realizzato grazie al sostegno della ditta Rodolfi Mansueto S.P.A. Anche il Museo del Prosciutto – uno dei luoghi protagonisti del Festival del Prosciutto di Parma che si tiene ogni anno a settembre a Langhirano – sarà presto protagonista di un progetto che porterà a decorare le vetrate con le storie del maiale.

Da oggi inoltre i Musei del Cibo sono sempre più online: è possibile seguire eventi e iniziative attraverso la pagina Facebook dedicata e gran parte del patrimonio iconografico del circuito è già disponibile su Wikipedia, grazie ad un accordo siglato con la più grande enciclopedia online libera e gratuita al mondo. Un’altra rilevante collaborazione con Pagine Sì vede poi i Musei del Cibo protagonisti della copertina dell’edizione di Parma e provincia dell’elenco telefonico per l’anno in corso.

Durante l’assemblea è stato infine approvato il bilancio e sono state rinnovate le cariche riconfermando per il prossimo triennio il Consiglio direttivo, il Presidente Maurizio Ceci e il Vicepresidente Albino Ivardi Ganapini. Questi i primi risultati del 2016 per mantenere sempre vivo il forte legame con la tradizione e rafforzare la volontà di trasmettere alle generazioni future la cultura ed il rispetto verso le produzioni d’eccellenza locali e la storia comune.