Astronomia: conclusa la fase di emergenza, Kepler torna operativo

MeteoWeb

Grazie alla bravura ed alla tempestività degli ingegneri della missione, è stata ristabilita la normale operatività del telescopio Kepler, in stato di Emergency Mode (EM) dalla scorsa settimana per cause ancora non chiarite. Lo stato di emergenza è stato cancellato, e le comunicazioni con il Deep Space Network sono tornate nella norma, come da programma.

Una volta che i dati raccolti giungeranno a terra, il team di esperti sottoporrà a controlli tutti i sistemi di bordo per assicurarsi che la sonda sia nelle migliori condizioni possibili così da poter dare inizio alla missione K2 di osservazione in microlensing.

La fase di Emergency Mode ha avuto inizio approssimativamente 14 ore prima della manovra necessaria per orientare la sonda in direzione del centro della Via Lattea. Il team di scienziati ha quindi escluso che la manovra posso avere causato l’evento. Proseguiranno le indagini, assegnando priorità alle operazioni di ripristino delle osservazioni scientifiche.

L’anomalia è la prima che abbia mai interessato Kepler negli ultimi 7 anni: sono al lavoro per scoprirne la causa l’Ames Research Center, il Ball Aerospace ed il Laboratory for Atmospheric and Space Physics.