AVIO allo Space Propulsion 2016

MeteoWeb

Dal 2 al 6 maggio 2016 AVIO parteciperà allo Space Propulsion 2016 all’Hotel Marriott di Roma. L’evento, organizzato dalla 3AF (Association Aéronautique et Astronautique de France), in collaborazione con l’ESA (Agenzia Spaziale Europea) e il CNES (Centre national d’études spatiales), si svolgerà per la prima volta in Italia. Sono previsti più di 600 partecipanti ai lavori.

Lo Space Propulsion riunisce i maggiori esperti del panorama spaziale europeo ed è organizzato con lo scopo di supportare la preparazione delle future attività e il piano d’azione nel campo della propulsione spaziale. L’evento si aprirà il 2 maggio alle ore 10:00 con una tavola rotonda alla quale parteciperanno i direttori delle maggiori agenzie spaziali internazionali. Il programma dell’intera settimana prevede tavole rotonde e conferenze dove si alterneranno relatori in rappresentanza delle maggiori università e industrie spaziali europee e non.

Alla giornata inaugurale parteciperanno per AVIO sia l’amministratore delegato Giulio Ranzo, sia il vice presidente Pier Giuliano Lasagni, che farà un intervento nella sessione dedicata alle industrie del comparto.

Satellite Sentinel-2AAVIO avrà uno stand in cui saranno esposti i modelli in scala dei lanciatori spaziali VEGA e  Ariane 5 e del motore P120 C, che equipaggerà i futuri lanciatori VEGA C e Ariane 6. Un’attenzione particolare sarà riservata al modello in scala 1:10 del VEGA C; la maquette di oltre 3 metri sarà infatti posizionata nella lobby dell’hotel, ad accogliere gli oltre 600 ospiti dell’evento, come ideale padrone di casa. Esperti dell’azienda presenteranno memorie tecniche durante le conferenze della settimana.

L’Amministratore di AVIO, Giulio Ranzo, ha commentato: “Lo Space Propulsion è un evento molto importante per il settore spaziale e per la prima volta si svolgerà a Roma dove AVIO, leader europeo della propulsione spaziale ha la sua principale sede operativa. Saranno presenti esperti a livello internazionale e per AVIO sarà ancora una volta l’occasione di far conoscere da vicino i suoi prodotti tra cui spiccano il lanciatore Vega e i motori per Ariane 6, oltre ai recenti sviluppi e successi che sta ottenendo sulla propulsione spaziale a liquido, LOX metano in particolare. Siamo convinti che su questo fronte si svilupperà il confronto per la propulsione spaziale del futuro.

Il 2 maggio AVIO avrà anche il piacere di ospitare il direttore generale dell’ESA, Johann-Dietrich Wöerner in visita ai propri stabilimenti di Colleferro, che sarà accompagnato dal presidente dell’ASI Roberto Battiston  e ricevuto dall’amministratore delegato di AVIO Giulio Ranzo.

AVIO S.p.A. 

AVIO è un gruppo internazionale leader nel settore dei lanciatori spaziali, nella propulsione e nel trasporto spaziale. È presente in Italia, Francia e Guyana Francese con 5 insediamenti ed impiega oltre 800 persone; nel 2014 ha avuto ricavi per oltre 220 milioni di euro.

Il Gruppo AVIO realizza il lanciatore VEGA, di cui la controllata ELV (partecipata al 30% dall’Agenzia Spaziale Italiana) è capocommessa, e ha permesso all’Italia di essere presente nel ristretto numero di Paesi al mondo in grado di produrre un vettore spaziale completo.

AVIO costruirà il nuovo lanciatore VEGA C e parteciperà al nuovo lanciatore Ariane 6 con i nuovi motori a solido e le turbopompe ad ossigeno liquido Vinci e Vulcain.

Il nuovo motore a propulsione solida, oggi denominato P120C, che equipaggerà il nuovo vettore europeo Ariane 6 e la nuova versione più potente del lanciatore spaziale VEGA sarà sviluppato e prodotto da Europropulsion (J.V. 50% AVIO, 50% ASL). Per la realizzazione di questo motore e del nuovo motore Zefiro 40 (costruito e testato in Italia e che andrà ad essere il secondo stadio del lanciatore VEGA), verrà utilizzato un nuovo materiale composito in fibra di carbonio pre-impregnato, realizzato direttamente da AVIO nei propri laboratori di ricerca di Colleferro e in Campania.

AVIO ha una lunga esperienza nella progettazione e nella realizzazione di sistemi propulsivi a propellente solido e liquido per i lanciatori spaziali e per la propulsione tattica. Sono di Avio la turbopompa a ossigeno liquido del motore criogenico Vulcain e i due motori laterali a propellente solido per l’Ariane 5, il primo stadio del missile di difesa antimissile Aster 30. Ad oggi, la propulsione a solido Avio è stata presente con successo in tutti gli oltre 220 lanci di Ariane e in tutti quelli di VEGA.

Nel campo dei satelliti, il Gruppo Avio ha realizzato e fornito a ESA e ASI sottosistemi propulsivi per la messa in orbita e il controllo di oltre 30 satelliti, tra cui i più recenti SICRAL e Small GEO.