“Basta cuccioli in vetrina”, arriva la petizione #metticiltuomuso

MeteoWeb

Basta ai cuccioli in vetrina nei negozi di animali, esposti come un profumo, un vestito o un giocattolo. A chiederlo è la petizione #metticiltuomuso lanciata su change.org dall’animalista Tessa Gelisio e che in un giorno ha già incassato più di 25mila firme. La petizione indirizzata ai ministri Galletti, Lorenzin e Orlando chiede di modificare la Legge Quadro n. 281/91 sulla tutela degli animali d’affezione introducendo un nuovo comma per vietare di esporre gli animali d’affezione nelle vetrine degli esercizi commerciali. Inoltre, nella petizione si richiede anche che venga previsto il divieto di vendita di cani e gatti di età inferiore ai 2 mesi. “Gli animali – afferma Tessa Gelisio – sono esseri viventi con esigenze che devono essere rispettate in tutte le circostanze anche in caso di loro commercializzazione. Nella maggior parte delle regioni italiane è ancora possibile esporre gli animali nelle vetrine dei negozi. Questo accade – ricorda la promotrice della petizione – nonostante venga fortemente sconsigliato da veterinari e comportamentisti: gli animali infatti, in questo modo, vengono sottoposti a forti stress, senza la possibilità di sottrarsi al caldo, al freddo, ai rumori“.

Inoltre – sottolinea Gelisio – spesso vengono tenuti in condizioni di scarso benessere fisico, in spazi troppo ristretti, spesso sovraffollati e con pochissima igiene. Per questo chiediamo con la petizione #metticiltuomuso di modificare la legge nazionale per impedire che gli animali vengano esposti in vetrina e che vengano venduti cuccioli di cane e gatto di età inferiore ai due mesi“.