Beve acqua da una bottiglietta comprata in un bar a Roma: grave

MeteoWeb

A Roma ieri un uomo è stato soccorso in gravi condizioni dopo aver bevuto acqua da una bottiglietta acquistata in un bar, nel quartiere Prenestino: è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Pertini ed avrebbe ustioni a stomaco ed esofago. In corso le indagini della polizia che ha sequestrato la bottiglia di acqua minerale.

E’ l’ennesimo episodio che si registra nella capitale e che allunga l’elenco di soggetti che hanno subito gravi lesioni fisiche dopo aver bevuto acqua in un pubblico esercizio. Detersivi, soda caustica, varechina, acidi e altre sostanze tossiche utilizzate nelle cucine di bar e ristoranti finiscono nelle bottiglie d’acqua che poi, per errore, vengono servite ai clienti. Questo accade perché quasi sempre acidi e liquidi tossici sono incolori e possono facilmente essere scambiati per acqua,” dichiara il presidente Codacons, Carlo Rienzi, candidato a sindaco di Roma. ”Chiediamo una ordinanza comunale che imponga ai pubblici esercizi di colorare detersivi, acidi e sostanze liquide potenzialmente pericolose con colori accesi, in modo da renderle immediatamente riconoscibili e distinguibili dall’acqua. In tal modo sarà possibile evitare incidenti come quello avvenuto ieri nel quartiere Prenestino e tutelare la salute dei romani e dei turisti”.