Calo termico sull’Adriatico: le previsioni meteo dell’aeronautica militare per oggi e domani

MeteoWeb

L’Aeronautica Militare comunica le previsioni meteo per l’Italia. Situazione: la coda di un sistema frontale interessa la Pianura Padana e le regioni del medio-alto Adriatico mentre si sposta verso est-sudest. Al contempo l’alta pressione al centro-sud garantisce tempo stabile. Tempo previsto fino alle 24 di oggiNord: addensamenti compatti al mattino sul Triveneto ed in Emilia Romagna con residui rovesci e locali temporali tra basso Veneto ed Emilia Romagna ma in rapido miglioramento dalla tarda mattinata; residue nubi con piogge residue sulla bassa Lombardia a cui seguiranno ampi rasserenamenti gia’ dalla prima mattinata. Condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso sulle regioni nord-occidentali con velature dalla notte. Centro e Sardegna: nuvolosita’ in aumento gia’ dalla prima mattinata sulle regioni adriatiche con piogge sparse dalla tarda mattinata sulle Marche, lungo le zone appenniniche e sull’Abruzzo. Dal pomeriggio rapido miglioramento con attenuazione di piogge e nubi a cui seguiranno ampi spazi di cielo sereno o poco nuvoloso. Condizioni di bel tempo sulle altre regioni con qualche nube in piu’ ed isolate deboli piogge sull’Appennino toscano ed Umbria fino a tarda mattinata. Dal pomeriggio seguiranno condizioni di cielo completamente sereno. Sulla Sardegna condizioni di cielo sereno o poco nuvolo con velature in arrivo dalla sera. Sud e Sicilia: cielo sereno o poco nuvoloso con transito di velature estese su Sicilia, Calabria ed aree ioniche. A partire dal pomeriggio aumento delle nubi sul Molise, parte settentrionale della Puglia e zone appenniniche della Campania con isolate deboli piogge che riguarderanno per lo piu’ il Molise. Temperatureminime in lieve aumento su Puglia salentina ed aree ioniche di Calabria e Sicilia; in flessione sul restante territorio, piu’ marcata su Emilia-Romagna, regioni del nord e zone appenniniche. Massime in rialzo su aree alpine e prealpine, Puglia centromeridionale e coste ioniche di Basilicata, Calabria e Sicilia, in marcata diminuzione sulle regioni adriatiche e su quelle del basso Tirreno; senza variazione di rilievo altrove. Venti: da deboli a moderati dai quadranti settentrionali al centro-sud con locali, ulteriori rinforzi dalla tarda mattinata sulle coste centromeridionali adriatiche e dalla serata su quelle ioniche di Calabria e Sicilia; deboli dai quadranti settentrionali sulle regioni del nord con rinforzi sull’Emilia-Romagna e tendenza a divenire deboli meridionali ovunque dal pomeriggio. Mari: da molto mosso ad agitato l’Adriatico con diminuzione del moto ondoso sull’Adriatico settentrionale dal pomeriggio; da mossi a molto mossi il mare ed il canale di Sardegna, il Tirreno e lo stretto di Sicilia; da mosso a poco mosso lo Ionio, ma con moto ondoso in intensificazione dal pomeriggio; inizialmente molto mosso ma tendente a poco mosso il mar Ligure dal pomeriggio.

aeronautica militare01Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNordtempo inizialmente stabile e soleggiato ovunque a parte temporanee velature in transito su Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta in mattinata e tra il pomeriggio e le ore serali. Sempre a partire dalle ore pomeridiane qualche annuvolamento consistente tendera’ a presentarsi sulle zone alpine centro-orientali, ma senza particolari fenomeni associati. Centro e Sardegna: bel tempo ovunque salvo passaggi nuvolosi per lo piu’ alti e sottili in transito dalla Sardegna verso le regioni peninsulari tra la tarda mattinata e le ore serali. Sud e Siciliacielo in prevalenza sereno su tutte le regioni a parte qualche nube bassa attesa solo al primo mattino ed in successivo diradamento su Puglia, Basilicata e coste tirreniche di Calabria in un contesto comunque dominato da ampi spazi sereni. Temperatureminime in aumento su Sardegna, regioni nordoccidentali, Toscana ed Emilia Romagna; in diminuzione, anche marcata, al sud, Sicilia e regioni centrali adriatiche; massime che tenderanno a risalire al centro, in Sardegna e sulle zone alpine; in diminuzione al sud e Sicilia. Venti: deboli variabili al nord con tendenza ad assumere componente orientale o nordorientale su Liguria e coste dell’alto Adriatico; moderati settentrionali sulle regioni adriatiche centrali e meridionali e sul settore ionico; moderati orientali o nordorientali su Sardegna e Sicilia. Mari: poco mossi l’alto Adriatico ed il Tirreno settentrionale; da poco mosso a mosso il mar Ligure; mossi o molto mossi i rimanenti mari con tendenza a divenire agitato lo Ionio.