Cancro al seno: aumentano le donne che chiedono l’asportazione per evitare la malattia

MeteoWeb

La scelta di molte delle star, come Angelina Jolie, di sottoporsi a doppia asportazione del seno (mastectomia) in seguito alla scoperta di essere portatrici della mutazione del gene BRCA1 e 2 ha determinato un enorme crescita del numero di questi interventi, anche quando non è strettamente necessario. E molto dipende dall’importanza che i media danno a queste notizie. A lanciare l’allarme è uno studio pubblicato su Annals of Surgical Oncology. Dal 2000 al 2012, 14 celebrita’ hanno reso nota la loro diagnosi di cancro al seno e il trattamento ricevuto. I ricercatori della University of Michigan hanno analizzato 727 articoli di stampa statunitensi: delle dieci star che hanno avuto una sola mastectomia o che hanno scelto una terapia conservativa, ne aveva parlato solo il 26% dei media; mentre ben il 45% aveva parlato della diagnosi dei quattro personaggi famosi sottoposti a doppia mastectomia, tra cui l’attrice Christina Applegate, prima a farlo nel 2008.

Contemporaneamente, durante lo stesso periodo il numero di donne che hanno subito mastectomia doppia preventiva presso l’Università del Michigan e’ aumentato di 5 volte. E un ulteriore aumento è arrivato dopo la scelta della Jolie. “Spesso le pazienti non chiedono al medico quali sono le opzioni” e “utilizzano fonti esterne di informazioni, come internet“, afferma l’autore dello studio Michael Sabel, direttore dell’Oncologia chirurgica presso il Comprehensive Cancer Center dell’Universita’ del Michigan. “La preoccupazione e’ che scelgano in base a informazioni inesatte“, sottolinea, “i giornalisti devono essere consapevoli di avere un impatto su cio’ che i pazienti decidono di fare“.