Un doodle per Claude Shannon, il matematico giocoliere

MeteoWeb

Google ha voluto ricordare oggi, nel centenario dalla nascita, Claude Shannon, nato nel Michigan (USA), un celebre matematico e ingegnere, definito “il padre della teoria dell’informazione“. E’ ricordato per la sua eccezionale intelligenza: dettava interi articoli accademici a memoria, senza alcuna correzione e lavorava a mente. Era anche un giocoliere e un grande scacchista.

Nel 1936 ottenne due lauree: in Matematica e in Ingegneria elettronica: due anni dopo presentò la tesi per il master “Un’analisi simbolica dei relè e dei circuiti“, nella quale dimostrò, utilizzando un circuito elettrico dotato di un interruttore, che il fluire di un segnale elettrico attraverso una rete di interruttori segue le regole dell’Algebra di Boole. Pose così la base teorica dei sistemi di codificazione, elaborazione e trasmissione digitale dell’informazione.

Claude ShannonOttenne il dottorato al MIT (Massachusetts Institute of Technology) dove collaborò alla costruzione dell’analizzatore differenziale di Vannevar Bush. Lavorò nei Laboratori Bell fino al 1972 occupandosi di d’ingegneria matematica, cosa che gli consentì di formulare la definizione dell’entropia nell’informazione, ponendo le basi della teoria dell’informazione. Durante la seconda guerra mondiale lavorò al Pentagono e quando il conflitto terminò pubblicò il saggio “Una teoria matematica della comunicazione”, nel quale analizzò le informazioni trasmesse da un mittente. Precursore, utilizzò strumenti (l’analisi casuale, le grandi deviazioni) che in quegli anni erano ancora in fase di sviluppo: successivamente coniò la parola bit, per designare l’unità elementare d’informazione. Fu poi nel 1949 che pubblicò “La teoria della comunicazione nei sistemi crittografici”, dando vita alla teoria matematica della crittografia.

Morì nel Massachusetts il 24 febbraio 2001.