Depilazione totale: gli uomini rappresentano il 30% della domanda

MeteoWeb

Dieci anni fa l’epilazione totale era una prerogativa solo femminile. Ad oggi, invece, i maschi rappresentato il 30% totale della domanda. “E’ un discorso di tendenze di moda e di trasformazione della società – ha detto Nicolò Scuderi, Direttore della I Cattedra di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva dell’Università La Sapienza di Roma incontrando i giornalisti al circolo della Stampa di Milano in occasione della presentazione delle ultime novità su MeDioStarNeXT, l’innovativo laser a diodo 100% Made in Germany- se noi vediamo un vecchio film degli anni 60 vi appaiono uomini villosi e donne con i peli sotto le ascelle, cose oggi introvabili”.Oggi i peli non li vogliamo più da nessuna parte – conferma il chirurgo plastico – gambe, ascelle e ora pube per le donne; spalle, poi petto e ora anche gambe per gli uomini“. Su 10 persone che vi si sottopongono tre sono uomini“, dice Scuderi.

Le indicazioni vanno dalla vera e propria ‘ipertricosi’ – un eccesso di peli per esempio sul petto o sulle gambe per gli sportivi – fino all’irsutismo, che è la comparsa di peli in zone dove non dovrebbero essere – come la ‘barba’ nella donna o sulle spalle e schiena per gli uomini“. Il laser prevede l’utilizzo di una luce monocromatica ad una lunghezza che può colpire la melanina contenuta nei bulbi piliferi. L’energia luminosa si trasforma in energia termica, provocando la distruzione del bulbo e delle cellule che lo rigenerano.