Depressione: gli animali domestici sono il migliore antidoto

MeteoWeb

Riconoscere di soffrire di depressione non sempre è così semplice. Vi sono alcuni segnali che il corpo manifesta prepotentemente così da lanciare un campanello d’allarme, ma molto spesso i primi sentori vengono quasi sempre del tutto sottovalutati.

Un recente sondaggio ha inoltre rivelato come circa un italiano su 23 soffra di depressione e che la crisi economica abbia aiutato a peggiorare ulteriormente la situazione.  

Esistono infatti diverse forme di crisi depressive: le più comuni solo quelle che colpiscono le donne soprattutto dopo aver avuto un figlio o in seguito a un cambiamento repentino che ha sconvolto la loro vita; ma non bisogna non prendere anche in considerazione altri possibili cause, quali lo stress o un grave lutto in famiglia.

animali-e-depressioneUn metodo antidepressivo alternativo che ha convinto esperti e pazienti riguarda il proverbiale aiuto, in queste delicate fasi della vita, degli animali domestici.

Solitamente la migliore terapia consigliata è quella attorniarsi dall’amore incondizionato di cani e gatti, ma anche volatili, che migliorerebbero in maniera efficace l’umore.

I medici hanno infatti dimostrato che l’uso di animali domestici è così efficiente che addirittura i potenti farmaci antipressivi nella maggior parte dei casi vengono fortemente sconsigliati.

depressione e animaliI cani sono gli animali più raccomandati dagli esperti: con loro si facilita l’instaurazione dei rapporti interpersonali e si favorisce la socializzazione. 

Dare e ricevere amore senza troppe pretese è l’antidoto ideale che migliora drasticamente la qualità della vita delle persone.

Avere un animale che gironzola in casa desterà ingenti benefici: innanzitutto si registra un abbassamento della pressione arteriosa e un rallentamento del ritmo cardiaco, inoltre accarezzare frequentemente il proprio animale porterà a una produzione generosa di endorfine, che rilasserà i nervi e il corpo.

La terapia dell’accudimento giornaliero porterà ad un miglioramento sostanziale della personale condizione depressiva e a beneficiarne saranno sia le persone che gli animali.