Dissesto Idrogeologico: nella Costiera Amalfitana un evento per salvare il Creato

MeteoWeb

L’Ordine dei Geologi incontra il Singeop (Sindacato Nazionale Geologi Professionisti) e la Confprofessioni (Confederazione Italiana Libere Professioni) per la prima volta, in perfetta sinergia, analizzano cause ed effetti del dissesto idrogeologico i cui effetti rischiano di minare irreversibilmente un patrimonio paesaggistico amato da tutti i popoli del mondo.

A contribuire alla giusta causa sono stati chiamati ad offrire il proprio sapere il mondo universitario per opera del Dipartimento delle Scienze della Terra e dell’Ambiente dell’Università Federico II° di Napoli e il mondo delle scienze rappresentato dalla Società Geologica Italiana e dall’Istituto Superiore per la Protezione e della Ricerca Ambientale. A cingere l’evento la presenza del maggiore Luca Parmitano, primo astronauta italiano che il 9 luglio 2013 che fa una passeggiata nello spazio, guardando la Terra da cui era partito. L’interesse all’evento è manifestato dalla presenza del mondo dell’informazione mediante la stampa e di gruppi televisivi italiani ed esteri.

Si può affermare che il proposito del Presidente del Singeop, dott. Guglielmo Emanuele ha avuto il suo epilogo con il Convegno di Minori, grazie anche alla dinamica attività del Consigliere dell’Ordine dei Geologi della Campania, nonché delegato regionale campano del Singeop, dott. Domenico Sessa.

Posto di prestigio è assegnato al Presidente Nazionale di Confprofessioni e Vice Presidente del Consiglio Europeo delle Professioni Liberali (CEPLIS), dott. Gaetano Stella con la presenza del Direttore Generale della confederazione italiana, dott. Franco Valente. E’ un’ottima occasione e un buon principio per generare una proficua collaborazione tra il mondo dei Sindacati di liberi professionisti e Ordini professionali.

Toccherà al Presidente dell’Ordine dei Geologi della Campania, dott. Francesco Russo augurare buon lavoro ai convenuti a seguire il Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, dott. Francesco Peduto e il benvenuto formulato dal Sindaco di Minori, dott. Andrea Reale che ha creduto e stimolato l’evento. Significativi i contributi culturali, sia di ordine professionale sia politico, che saranno formulati da relatori di significativo valore scientifico e sociale.

Il dott. Guglielmo Emanuele così commenta: “La istituita Commissione Permanente Dissesto Idrogeologico di Confprofessioni, che vede coinvolte tutte le Associazioni presenti nella nostra confederazione e con specializzazioni diverse, fa segnare, con questo evento, un ulteriore passo avanti verso traguardi che non s’immaginavano possibili fino a poco tempo fa. Ci abbiamo creduto e continueremo la nostra opera di sensibilizzazione affinché i prestatori di opere intellettuali contribuiscano alla crescita di una nuova cultura ambientale.