Filippine: i droni difendono gli agricoltori dai disastri legati al clima

MeteoWeb

I cambiamenti climatici e le loro conseguenze, soprattutto alluvioni e siccità, sono tra le principali cause del pericolo che corre la sicurezza alimentare. Per questo il Governo delle Filippine e la FAO hanno iniziato ad utilizzare droni aerei per localizzare le aree agricole più esposte al rischio di disastri ambientali e valutare rapidamente i danni a seguito di una catastrofe. Per la fase-pilota del progetto due droni sono stati inviati a perlustrare le province del paese maggiormente colpite dal fenomeno de El Niño. Dopo aver effettuato un training di tre settimane su come pilotare i droni e aver appreso una serie di metodi per effettuare valutazioni di immagini aeree, 25 esperti tecnici della FAO e del governo filippino saranno ora dislocati in tutto l’arcipelago per coadiuvare le missioni dei droni.

I robot sono dotati di attrezzature di navigazione e fotogrammetriche che possono generare mappe dettagliate e ricche di dati a partire da fotografie aeree, incluso l’Indice di Vegetazione della Differenza Normalizzata (NDVI), una formula usata per valutare la salute della vegetazione e delle piante. “E’ un modo efficiente, che risparmia tempo, e che ci consente di usare delle fonti attendibili di dati in modo da poter pianificare e fornire interventi e risposte appropriate ai nostri agricoltori in tempi di disastri e calamità” ha spiegato Chrisopehr Morales, direttore delle Operazioni sul campo del Dipartimento per l’Agricoltura filippino.

Le immagini ottenute dai sopralluoghi dei droni, inoltre, possono rivelare dove i progetti di costruzione di infrastrutture agricole, di servizi quali l’irrigazione o di strutture di stoccaggio possano esser meglio situati a beneficio degli agricoltori locali. La tecnologia può anche potenzialmente esser d’aiuto nella valutazione delle aree costiere e forestali,” ha detto Jose Luiz Fernandez, Rappresentante della FAO nelle Filippine.

Le Filippine sono uno tra i paesi maggiormente esposti al rischio di tempeste tropicali ed altre calamità naturali. Nello scorso decennio, terremoti, tifoni ed alluvioni hanno causato la perdita di migliaia di vite umane, e hanno periodicamente devastato parti consistenti delle infrastrutture e dell’economia dell’arcipelago. Tali disastri hanno un impatto pesante sulle fattorie e i sistemi alimentari, lasciando le persone senza cibo nell’immediato e compromettendo la capacità produttiva alimentare negli anni a venire. Circa 20 violenti tifoni colpiscono l’area di responsabilità delle Filippine ogni anno.