Giappone: la centrale nucleare di Shika poggia su una faglia attiva

MeteoWeb

La centrale nucleare di Shika, che si trova nel centro ovest del Giappone, potrebbe essere smantellata dato che è stata costruita su una faglia attiva. E’ quanto emerge dal rapporto consegnato da una commissione di 5 esperti all’Autorità di regolamentazione del nucleare (Nra). In sostanza, il reattore numero 1 dell’impianto e le turbine del sistema di raffreddamento poggiano direttamente su una fenditura attiva, quindi soggetta a terremoti. Il gestore dell’impianto, la Hokuriku Electric Power, ha contestato il risultato degli studio, sostenendo che vi sono imprecisioni e si è impegnata a condurre altre rilevazioni delle faglie, insieme a un’indagine più approfondita della morfologia del territorio nella regione di Ishikawa.