Gran Sasso: escursionista cade per 400 metri, un amico che cerca di salvarlo causa uno smottamento

MeteoWeb

Un escursionista di Terni è fortunatamente rimasto illeso dopo essere scivolato per circa 400 metri, tra neve e salti di roccia, durante la salita del Corno Piccolo del Gran Sasso in località Canale Sivitilli. Un amico, cercando di raggiungerlo, ha poi causato uno smottamento di neve, del quale si sono subito accorti gli uomini del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico che stazionavano a Prati di Tivo (Teramo). Secondo quanto riferito ai soccorritori, il gruppo – composto da tre ternani, due uomini, di 58 e 66 anni, e una donna di 28 – si stava arrampicando usando solo le piccozze e senza indossare i ramponi, quando improvvisamente uno dei tre è scivolato all’indietro cadendo per circa 400 metri. I tre sono stati raggiunti con l’elicottero, portati in salvo con il verricello e accompagnati a Prati di Tivo.