La montagna più alta è l’Everest? Dipende dai punti di vista

MeteoWeb

Da quasi due secoli l’Everest è conosciuto come la montagna più alta del mondo. La vetta di questo imponente massiccio montuoso, situato al confine fra Nepal e Cina, tocca gli 8.848 metri sul livello del mare. Nessun’altra montagna può togliergli questo primato. Tuttavia, le misure effettuate da un gruppo di ricercatori ecuadoriani e francesi hanno recentemente mostrato un diverso modo di interpretare il concetto di “più alto”. Come spesso succede nelle scienze, tutto dipende dal sistema di riferimento scelto.

il m. Chimborazo, Ecuador
il m. Chimborazo, Ecuador

Quando a febbraio dello scorso anno i ricercatori dell’Istituto Francese di Ricerca per lo Sviluppo hanno installato un sistema GPS sulla vetta del vulcano Chimborazo, nelle Ande, già sapevano che quella cima aveva una particolarità. Con i suoi 6.268 metri sul livello del mare, poteva togliere all’Everest il primato di montagna più alta del mondo.

I risultati delle misure lo hanno confermato: la vetta del Chimborazo, situato in Ecuador, è più lontana dal centro della Terra della vetta dell’Everest. Per questo è il punto della Terra più vicino al Sole e quindi, in un certo senso, il punto più alto della Terra.

Per spiegare la curiosa scoperta bisogna innanzitutto considerare che la Terra non è una sfera. La sua forma rotonda non è certo messa in dubbio, come già intuì Pitagora e come dimostrano oggi le foto dallo spazio. Andando a studiarla più in dettaglio si è scoperto però che si tratta di una sfera schiacciata in corrispondenza dei poli e rigonfiata in corrispondenza dell’equatore. Lo schiacciamento è dovuto alla rotazione terrestre. Questo fa sì che non si possa parlare di sfera ma sia più corretto comparare la Terra ad un ellissoide di rotazione (la figura solida che si ottiene facendo ruotare un ellisse intorno ad uno dei suoi due assi).

geoide
La Terra è un solido irregolare

A complicare ulteriormente le cose ci si mette anche la distribuzione non omogenea delle catene montuose, delle piattaforme continentali e delle fossi oceaniche. Il risultato è che oltre ad avere una forma simile ad un ellissoide, la Terra presenta anche bombature e zone affossate che la rendono un solido ancora più irregolare. Per poterla studiare è stata eseguita una media di tutte le distanze che ci sono da ogni punto della superficie terrestre al suo centro, ed il solido ideale che ne è risultato è chiamato “geoide”.

Tornando al Chimborazo e all’Everest, se si immaginasse di poter andare dalla vetta di uno di questi due monti fino al centro della Terra, dalla cima del vulcano ecuadoriano bisognerebbe percorrere ben 2 chilometri in più di quelli necessari dalla cima dell’Everest. In sostanza, il Chimborazo è più lontano di 2 km dal centro esatto della Terra. Per gli amanti dei dati precisi: la vetta del Chimborazo si trova a 6.384 chilometri dal centro della Terra, quella dell’Everest a 6.382 km. Il Chimborazo risulta “avvantaggiato” grazie alla sua posizione in corrispondenza dell’equatore, dove la Terra è più “rigonfiata”, mentre l’Everest si trova a circa 26° di latitudine più a nord, quindi più vicino al Polo Nord che come abbiamo precedentemente detto risulta maggiormente “schiacciato”.

Quindi non è vero che l’Everest è la montagna più alta della Terra? Come si diceva all’inizio dell’articolo, dipende tutto dal sistema di riferimento che si sceglie di adottare e dalla convenzione che la comunità internazionale decide di utilizzare. Per convenzione, a livello internazionale la quota di qualsiasi elemento geografico situato sulla Terra viene calcolata in metri (o eventuali altre unità di misura) sul livello medio del mare. La superficie media di mari e oceani viene considerata come quota “zero”. Se però come hanno fatto i ricercatori franco-ecuadoriani, si considerala distanza dal centro della Terra, le cose cambiano.

Rimanendo in tema di sistemi di riferimento: se si considera la montagna più alta del mondo misurandola dalla sua base, si scopre ancora una volta che non è l’Everest la più alta ma il Mauna Kea delle Hawaii, la cui base si trova a 5761 metri sotto il livello del mare. Complessivamente quindi questa montagna misura  9.966 m, ben più dell’Everest.