“Mal di primavera” o “Sindrome da letargo”: ecco come prevenirla

MeteoWeb

“Aprile dolce dormire” recita un noto proverbio ma di sicuro non è altrettanto dolce svegliarsi con stanchezza e spossatezza. Con l’arrivo della primavera sono frequenti episodi di ansia, bruciore agli occhi, eruzioni cutanee, ipertensione, ulcere, disturbi gastrointestinali ma anche irritabilità, difficoltà di concentrazione, disturbi del sonno e mal di testa. Tutti questi disturbi vengono chiamati “Mal di primavera” o “Sindrome da letargo”. Ma come prevenirli? Scegliete un momento della giornata da dedicare interamente a voi stessi, alla cura del corpo o allo svolgimento di un’attività che vi appassiona. Inoltre, praticate quotidianamente un’attività fisica, preferibilmente all’aria aperta (es. una passeggiata o degli esercizi di stretching), senza pretese di tornare in forma in men che non si dica. Non sottovalutate l’esigenza di sonno e riposo dell’organismo, adottata una corretta alimentazione.

Mädchen schläft in einer Blumenwiese / dandelion-7A riguardo, non saltate mai i pasti ma consumate cibi leggeri, ricchi di vitamine, proteine e sali minerali. Si a cereali integrali, legumi, frutta e verdura di stagione, evitando i cibi calorici, che richiedono un processo digestivo più macchinoso. Evitate, dunque, formaggi stagionati e grassi, insaccati, fast food, dolcificanti artificiali e alcolici.Utili gli integratori alimentari per sopperire ad eventuali carenze dovute ad un’alimentazione poco ricca o squilibrata. Si a ginseng e pappa reale come energizzanti, ginkgo biloba per favorire la circolazione e la concentrazione.

MAL DI PRIMAVERA 1Bevete 2 litri di acqua al giorno in quanto un’adeguata idratazione aiuta l’organismo ad eliminare le tossine accumulate durante la stagione invernale, fronteggiando la sudorazione dovuta agli sbalzi di temperatura.Vestitevi a strati dato che il sole ingannevole, le temperature altalenanti e i colpi di freddo sono sempre in agguato, colpendo soprattutto gli organismi debilitati.Consigliati i fiori di Bach e l’aromaterapia, mentre per favorire il sonno, un bel bagno rilassante con qualche goccia di valeriana o lavanda prima di andare a letto.D’obbligo, infine, interrompere la routine con una bella gita fuori porta, spegnendo il cellulare anche solo per qualche ora per recuperare le energie.