Previsioni Meteo: domani maltempo con piogge e neve, brusco calo termico

MeteoWeb

Due diverse perturbazioni, una proveniente dal Nord Atlantico e una in avanzata dal Nord Africa, si stanno avvicinando all’Italia e domani si fonderanno proprio sulla nostra Penisola, causando un deciso peggioramento del tempo in quasi tutte le nostre regioni. Le piogge – spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo – domani interesseranno praticamente tutte le nostre regioni e sabato ancora soprattutto Nordest, zone interne del Centro, Sud e Isole. Per di più, le correnti relativamente fredde che seguono la perturbazione atlantica tra domani e sabato si propagheranno a tutto il Paese, causando un brusco abbassamento delle temperature (in alcune località anche 10 gradi in meno in appena due giorni): calo termico che, da un clima tipico di maggio o inizio giugno, ci farà piombare all’improvviso in giornate caratteristiche di fine marzo. Il brusco abbassamento delle temperature tra domani e sabato riporterà anche la neve sulle Alpi, sebbene in generale solo al di sopra dei 1500 metri. Domenica, invece, il graduale rialzo della pressione favorirà un sensibile miglioramento del tempo, con il ritorno del sole in molte zone del Centronord, poche piogge residue al Sud e temperature ovunque in deciso rialzo“.

nuvole nereDomani sensibile peggioramento della situazione con piogge sparse già dal mattino su Nordest, alta pianura lombarda, Alpi, Appennino, Medio Adriatico, gran parte del Sud e Sicilia Tirrenica; quota neve intorno a 1500-1800 metri sui rilievi alpini. Dal pomeriggio fenomeni molto più diffusi e intensi, anche a carattere di temporale, eccetto su coste liguri, Toscana occidentale, coste dell’alto Lazio, Sardegna e Sicilia occidentale. Alla sera tendenza a un rapido peggioramento sulla Sardegna, mentre i fenomeni si attenuano temporaneamente al Centrosud. Temperature in deciso calo, eccetto in Sicilia. Forti venti da ovest-nordovest sui mari occidentali, Bora su Alto Adriatico, venti meridionali su Basso Adriatico. Sabato molte nubi ovunque. Piogge intermittenti nel corso del giorno bagneranno quasi tutte le regioni a eccezione di pianura piemontese, Liguria, coste del Medio Adriatico e Isole. Nevicate sulle zone alpine al di sopra di 1500-1800 metri. Temperature in ulteriore diminuzione, in generale nella norma o leggermente al di sotto, con massime in alcune località (ad esempio Firenze, Roma, Napoli) anche di 10 gradi in meno rispetto a oggi. La domenica vedrà un generale miglioramento della situazione e un contemporaneo rialzo delle temperature. Tale rialzo proseguirà nel corso della prossima settimana e il ritorno di correnti meridionali favorirà una precoce ondata di caldo.