Peggioramento all’orizzonte: le previsioni meteo dell’aeronautica militare per i prossimi giorni

MeteoWeb

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: sull’Italia la pressione si mantiene su valori relativamente alti e livellati garantendo prevalenti condizioni di stabilita’ atmosferica, con correnti meridionali debolmente instabili che si limitano ad interessare le regioni occidentali del nord. Tempo previsto fino alle 7 di domaniNord: nuvolosita’ diffusa con isolate e deboli precipitazioni su Liguria, Piemonte, valle d’Aosta e Lombardia, con quota neve oltre i 2000 metri; nubi sparse ma piu’ frammentate e con parziali schiarite sul resto del nord, con addensamenti pomeridiani specie sulle pianure: qualche piovasco serale sara’ possibile su Trentino Alto Adige, Veneto e settore centro- occidentale dell’Emilia Romagna. Foschie anche dense sulle pianure e lungo i litorali adriatici nel primo pomeriggio, in intensificazione con banchi di nebbia in formazione dopo il tramonto e durante la notte. Centro e Sardegna: nubi medio-alte temporaneamente consistenti potranno dar luogo a qualche sporadico e breve piovasco tra pomeriggio e prima serata sulla Toscana centro-settentrionale mentre su tutte le restanti aree si avra’ un ampio e prevalente soleggiamento, con deboli velature moderatamente piu’ estese a fine giornata specie sulla Sardegna. Dopo il tramonto e durante la notte formazione di foschie anche dense e locali banchi di nebbia sulle zone pianeggianti e lungo i litorali, specie di Marche, Abruzzo e Sardegna orientale. Sud e Sicilia: tempo generalmente stabile e soleggiato, con qualche velatura in piu’ dalla sera e nella notte. Tra notte e primo mattino foschie localmente dense ed occasionali banchi di nebbia lungo i litorali adriatici e jonici e sulle zone pianeggianti. Temperature: massime in aumento sulla Romagna, sui settori jonici e sulle regioni del medio-basso Adriatico, senza variazioni di rilievo altrove o al piu’ in lieve calo su Piemonte e Liguria; minime in lieve aumento al sud, sulla Sardegna settentrionale e sulle regioni di nord-est, stazionarie sul resto d’Italia. Ventideboli da sud-est con locali rinforzi su Sardegna e Sicilia occidentale e tendenti a mediamente moderati; deboli da sud-est sul resto del centro- sud, con locali rinforzi dalla sera sulle coste di Toscana e Lazio; deboli al nord, meridionali sui rilievi alpini ed appenninici, mediamente orientali sulle restanti aree con rinforzi da nord-est sulla Liguria di ponente. Mari: mossi lo Jonio, lo stretto di Sicilia, il mare ed il canale di Sardegna e tutto il settore occidentale del Tirreno, con moto ondoso in diminuzione sullo Jonio settentrionale ed in aumento sui restanti mari ad eccezione dello Jonio meridionale; poco mossi i restanti mari, con moto ondoso in aumento sul mar Ligure ed, al largo, sul settore est del Tirreno centrale.

aeronautica militare01Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNord: ancora molte nubi al mattino sul settore occidentale con piogge e locali rovesci associati che insisteranno su valle d’Aosta, Piemonte settentrionale ed occidentale, nord Lombardia ed in forma meno diffusa sul ponente ligure; le precipitazioni assumeranno carattere nevoso sui rilievi alpini confinali oltre i 2000 metri. Nel corso del pomeriggio atteso un generale miglioramento. Prevalenza di schiarite sulle restanti aree salvo occasionali addensamenti nuvolosi a ridosso delle aree montuose alpine. Locali foschie dense al primo mattino sulla pianura padana. Centro e Sardegna: condizioni di bel tempo salvo il transito di nuvolosita’ alta e poco significativa. Sud e Sicilia: cielo in genere sereno o poco nuvoloso anche se non mancheranno velature in transito. Temperature: minime senza variazioni di rilievo su valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia settentrionale e sulle regioni centrali peninsulari, in lieve rialzo altrove; massime stazionarie su valle d’Aosta, regioni adriatiche centro- meridionali, Basilicata, e Calabria, in lieve diminuzione sul basso Piemonte e sulle due isole maggiori, in aumento sulle restanti zone. Ventideboli orientali in Valpadana; moderati settentrionali sulla Liguria; moderati intorno sudest con locali rinforzi sulla Sardegna e dal pomeriggio sulla Sardegna; in prevalenza deboli meridionali sul resto della penisola. Mari: molto mossi lo stretto di Sicilia ed il mare e canale di Sardegna; mossi gli altri mari circostanti la Sardegna, ed il mar Ligure; da poco mossi a mossi il Tirreno meridionale ed il basso Jonio; poco mossi i rimanenti bacini.

aeronautica militare01Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per i prossimi giorni. MERCOLEDI’ 6 APRILE Nord: transito di estese velature, piu’ spesse e consistenti a ridosso dei rilievi alpini di Lombardia e Trentino Alto Adige, dove dal pomeriggio saranno possibili locali rovesci. Formazione di foschie dense al primo mattino sulla pianura padana. Centro e Sardegna: iniziali condizioni di bel tempo con nubi alte e sottili, piu’ compatte nel pomeriggio sulla dorsale appenninica, dove potranno dar luogo a locali piovaschi; nel corso della della mattinata le velature si faranno via via piu’ spesse sulla Sardegna, andando ad interessare in tarda serata anche le aree costiere del Lazio, mentre sul settore centromeridionale dell’isola si avranno i primi, deboli piovaschi. Sud e Sicilia: tempo stabile con estese velature per nubi alte e sottili che tenderanno a divenire sempre piu’ spesse e consistenti inizialmente sulla Sicilia e successivamente sulle restanti regioni tirreniche e sulla Basilicata, ma senza precipitazioni associate. Temperature: minime in diminuzione sulla pianura padana occidentale, Sardegna, appennino emiliano, regioni centro- meridionali adriatiche e Basilicata, in aumento quelle tirreniche, senza variazioni di rilievo altrove; massime in diminuzione sulle regioni adriatiche centromeridionali, in aumento altrove, piu’ marcato su Piemonte e Liguria. Ventimoderati dai quadranti orientali sulle due isole maggiori, con locali rinforzi; deboli variabili altrove o di provenienza orientale. Mari: da molto mossi ad agitati il mar e canale di Sardegna, e lo stretto di Sicilia; da mossi a molto mossi il Tirreno meridionale ed il basso Jonio; da poco mossi a mossi il mar Ligure ed il restante Tirreno; poco mosso l’alto Jonio; quasi calmo o poco mosso l’Adriatico. GIOVEDI’ 7: molte nubi sulle due isole maggiori con piogge sparse, in intensificazione pomeridiana sul settore occidentale della Sicilia, dove risulteranno anche a carattere temporalesco. Nubi in aumento anche al nord con precipitazioni diffuse, inizialmente tra Piemonte e Lombardia, ma in estensione nel corso del pomeriggio al restante nord, con fenomeni temporaleschi anche intensi dalla serata sul Piemonte, specie settore settentrionale; le precipitazioni nevicate dal pomeriggio sui rilievi alpini di confine. Molte nubi medio-alte anche sul resto della penisola inizialmente con deboli piogge dal pomeriggio sulla Toscana; qualche piovasco pomeridiano anche sulle restanti aree peninsulari, in attesa di nuove nubi piu’ compatte con temporali lungo le coste tirreniche di Lazio e Campania, dalla tarda serata. VENERDI’ 8: condizioni di tempo marcatamente instabile su gran parte della penisola con precipitazioni diffuse a prevalente carattere temporalesco, anche intense sul Piemonte settentrionale; nevicate, anche abbondanti, sui rilievi alpini di confine. Piu’ asciutto nella prima parte della giornata sulla Sardegna. Dalla serata tendenza ad attenuazione dei fenomeni al centrosud e sulle regioni nordoccidentali, mentre le precipitazioni insisteranno al nordest, specie sulle aree alpine e pre-alpine. SABATO 9DOMENICA 10: sabato: nuovo peggioramento dal mattino con precipitazioni a prevalente carattere temporalesco sulle regioni centromeridionali tirreniche, in successiva estensione al versante adriatico, ma in miglioramento dalla serata con attenuazione dei fenomeni. Domenica: generale miglioramento con tempo piu’ stabile e soleggiato.