Pesce d’Aprile: le frasi da inviare su Facebook e WhatsApp

MeteoWeb

Tutti nella vita ne hanno subito (o fatto) almeno uno: parliamo del Pesce d’Aprile: nel giorno del 1° Aprile tutto è concesso, a quale schiera si appartiene, a quella delle vittime o dei burloni.

Ogni anno, siamo alla ricerca di scherzi da fare, magari da condividere su Facebook e WhatsApp, ed il web offre mille spunti, ai più leggeri ai più cinici, passando per quelli più assurdi: ecco ad esempio qualche frase da inviare ai nostri contatti.

  • “Tu hai sensualità, hai stile, hai intelligenza; tu hai la bellezza, hai fascino, hai un cuore grande, e io… Io ho sbagliato numero! Scusami tanto!”;
  • “Ho un segreto da confessarti. Penso che tu sia la persona più bella, più dolce, più simpatica e meravigliosa che io abbia mai conosciuto….non trovi anche tu caro mio fedele amico specchio?Pesce d’aprile”;
  • “Questo… Questo è… Questo è il… Questo è il modo… Questo è il modo migliore… Questo è il modo migliore per… Questo è il modo migliore per farti… Questo è il modo migliore per farti leggere… Questo è il modo migliore per farti leggere tutto… Questo è il modo migliore per farti leggere tutto l’SMS… Questo è il modo migliore per farti leggere tutto l’SMS inutilmente!”;
  • “Scusa, mi sono reso conto che con te ho esagerato. Il mio scherzo è stato veramente di cattivo gusto. Firmato, la Natura”;
  • “Sei la luce dei miei occhi, perciò… paga la bolletta!”;
  • “Ieri sera ho visto un documentario sui babbuini in tv e non puoi immaginare quante cose ho imparato su di loro… davvero non sapevo che tu avessi una vita così interessante… pesce d’aprile”;
  • Sai che a te ci tengo tantissimo, siamo amici da una vita, ed è proprio per questo che continuerà a lottare contro gli esperimenti sulle scimmie!“;
  • I Maya sono gli unici a essere riusciti a fare un pesce d’aprile a dicembre“;
  • “Credo di essere stata davvero crudele con te, è stato uno scherzo troppo pesante e non te lo meritavi proprio. Ti chiedo sinceramente scusa, puoi perdonarmi? Un abbraccio, Madre Natura”;
  • E se il pesce d’aprile fosse in realtà il 2 aprile, e quest’oggi fossimo tutti vittima di un pesce d’aprile?“;
  • “Capisco che sei triste, che senti la mia mancanza perché è da tantissimo tempo che non ci vediamo e senti come un vuoto immenso nella tua testa. Ti prego se puoi perdonami per non essere più lì con te. Ti voglio bene amico mio, per sempre il tuo cervello”;
  • Volevo fare un pesce d’aprile ma non so se ne vale la pinna“;
  • “Vodafone informa: dal 1° aprile il tuo piano tariffario cambierà e non potrai più usufruire del servizio WhatsApp. Avvisa i tuoi contatti che possono iniziare i festeggiamenti, finalmente non riceveranno più i tuoi messaggi senza senso. Pesce d’aprile”.