Petrolio, Genova: il piano di emergenza dello stabilimento scaduto nel 2015

MeteoWeb

Il piano di emergenza esterno dello stabilimento Iplom, come riportato dal giornalista Nicola Giordanella sulla testata indipendente genovese Era Superba, sarebbe scaduto lo scorso anno. Questo, altro non è che, un documento obbligatorio per ogni impianto industriale a rischio che determina con precisione il contesto in cui sorge lo stabilimento e coordina le misure di intervento in caso di incidente. Il documento deve essere redatto dalla Prefettura locale deve aggiornarlo ogni tre anni. Il piano dell’Iplom risale al 2012 e, quindi, è scaduto lo scorso anno. A Busalla, invece, il piano è scaduto nel 2006, ma hanno tenuto ad informare che questo sia in fase di aggiornamento.