Petrolio, Genova: “proseguono gli interventi di bonifica con l’installazione di una diga sifonata”

MeteoWeb

Gli interventi di bonifica del greggio sversato dall’oleodotto Iplom sul torrente Polcevera e il rio Fegino proseguono con l’istallazione di una diga sifonata, ne saranno posizionate delle altre, a partire dalle prossime ore è previsto un notevole aumento dei mezzi in azione, dagli autospurgo ai battelli navali, fino alle escavatrici, visto il peggioramento meteo previsto per il fine settimana“. A dichiararlo è il sindaco Marco Doria oggi pomeriggio al termine di un vertice nella sede della Prefettura di Genova fa il punto sulla “messa in sicurezza in stato di emergenza, la prima fase della bonifica“. “I nuovi mezzi saranno messi a disposizione dalla ditta Belfor, che è stata incaricata da Iplom di procedere alla messa in sicurezza in stato di emergenza – spiega Doria – Arpal continua a monitorare la qualità dell’aria, Asl ha attivato un presidio mobile in località Fegino, la rete ospedaliera è allertata“. “In vista del possibile peggioramento meteo saranno intensificati gli strumenti di sbarramento delle acque e i mezzi tecnici in funzione domani e venerdì“, dichiara Doria. L’assessore comunale alla Protezione civile Gianni Crivello sottolinea come “il Comune continuerà a monitorare che Iplom faccia il proprio dovere, perché nelle prime ore forse il quadro non era chiaro come lo è adesso..“.