Referendum per l’autonomia della Lombardia: ipotesi 19 giugno, altrimenti slitta all’autunno

MeteoWeb

Archiviato il sogno sul referendum dell’autonomia della Lombardia accorpato all’eventuale ballottaggio delle amministrative il 19 giugno? Entro oggi, oggi è l’ultimo giorno. Perché domani è il 19, domani per me è l’ultimo giorno per indire il referendum, cioè 60 giorni prima“. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, durante la conferenza stampa dopo la Giunta di oggi a Palazzo Pirelli, a Milano. “Sono in contatto con il ministero dell’Interno – ha aggiunto – anche stamattina. Sono stati risolti tutti i problemi tecnici, è stato preso l’impegno di fare tutto quello che il ministero ci ha chiesto perché si possa svolgere nello stesso seggio, nella stessa sezione elettorale, l’eventuale ballottaggio con il referendum. Serve solo l’ok del ministro Alfano. Se io so che la firma c’è, domani indico il referendum, altrimenti non posso farlo. Dovremmo farlo in autunno, perché dopo il 19 giugno è impossibile farlo. Ancora qualche ora per saperlo. Mi auguro – ha auspicato Maroni – che al ministero tengano conto dell’opportunità di farlo come risparmio di spesa. È una questione nelle mani del governo. Se il Governo decide di farlo, lo facciamo. Se il Governo decide che per qualche motivo non si fa, non potrò indirlo domani e, ovviamente, poi faremo le valutazioni che dovremo fare“, ha concluso.