Rovesci e sabbia dal Sahara: le previsioni meteo dell’aeronautica militare per oggi e domani

MeteoWeb

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: l’area di alta pressione presente sull’Italia va gradualmente attenuandosi per l’arrivo di un sistema frontale sull’arco alpino e di una perturbazione di origine africana al meridione. Tempo previsto fino alle 24 di oggiNord: nuvolosita’ in aumento su tutte le regioni con rovesci al primo mattino su Lombardia e Trentino Alto Adige, ma in estensione pomeridiana e successiva intensificazione serale, a Piemonte e alto Veneto. Dal tardo pomeriggio i fenomeni assumeranno carattere nevoso sui rilievi alpini confinali con quota neve intorno ai 2.000 metri, ma in diminuzione nel corso della serata fino ai 1.700 metri. Al mattino nebbie in banchi sulla pianura padano-veneta orientale. Centro e Sardegna: al mattino spesse velature un po’ ovunque e nubi basse sui settori adriatici; da meta’ giornata aumento della nuvolosita’ con sporadiche e deboli piogge sulla Sardegna meridionale e dal pomeriggio-sera sulle aree appenniniche delle regioni peninsulari. Al mattino nebbie in banchi sulle coste e vallate delle regioni adriatiche. Sud e Siciliasull’isola rapido aumento della nuvolosita’ con associate piogge al mattino e rovesci temporaleschi nella seconda parte della giornata; nel pomeriggio estensione della copertura nuvolosa alle altre regioni con locali piogge inizialmente sulla Calabria, dalla serata anche sulle restanti regioni. Temperatureminime in diminuzione sull’arco alpino occidentale, stazionarie sull’area adriatica, in aumento altrove, piu’ sensibile sulla Sicilia; massime in diminuzione su Piemonte, Lombardia, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna e sulle due isole maggiori. Venti: deboli orientali al nord con qualche rinforzo sulla Pianura Padana orientale; deboli variabili al centro tendenti a rinforzare da nord sul Lazio; moderati settentrionali sulla Sardegna, ma in intensificazione da nord-ovest sul settore occidentale dell’isola; forti orientali sulla Sicilia, ma in rapida attenuazione; da deboli a moderati nord-orientali al sud peninsulare, ma in intensificazione. Mari: agitati tendenti a molto agitati il Mare e Canale di Sardegna; agitato lo Stretto di Sicilia e lo Jonio meridionale; molto mosso il Tirreno meridionale e l’alto Jonio, con moto ondoso in aumento su quest’ultimo; poco mossi gli altri mari con moto ondoso in aumento su Tirreno centro settentrionale e ligure.

aeronautica militare01Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domaniNordmolte nubi ovunque con precipitazioni associate anche a carattere temporalesco. I fenomeni, che saranno meno frequenti ed intensi sulla Liguria, assumeranno carattere nevoso intorno ai 1.300-1.500 metri. Centro e Sardegna: poche nubi iniziali sull’isola in attesa di un peggioramento serale sul settore occidentale; nuvolosita’ irregolare sulle rimanenti regioni con addensamenti compatti sui rilievi appenninici toscani con associate a piogge e locali rovesci.Iin tarda mattinata nubi in ulteriore aumento con precipitazioni a carattere di rovesci e temporali ad eccezione della Toscana dove sono attese schiarite via via piu’ ampie in successiva estensione dalla tarda serata a Lazio. Sud e Siciliamolte nubi anche al sud con precipitazioni sparse a prevalente carattere di rovescio o temporale. Dal pomeriggio seguiranno ampie schiarite in particolar modo sulla Sicilia e sulle aree joniche peninsulari. Temperatureminime in diminuzione sulle aree alpine e prealpine, Pianura Padana centro occidentale e regioni tirreniche, ed in modo piu’ marcato sulle due isole maggiori e sulla Calabria, in lieve aumento sulle restanti zone; massime in forte calo ovunque. Venti: moderati settentrionali al nord con locali rinforzi su Liguria e coste settentrionali adriatiche; forti dai quadranti occidentali sulle regioni tirreniche con ulteriori rinforzi su Sardegna; moderati meridionali altrove con rinforzi sulla Puglia. Mari: da agitati a molto agitati il Tirreno centro meridionale settore ovest, lo Stretto di Sicilia, il basso Jonio, il Canale e Mar di Sardegna; da molto mosso ad agitato il Mar Ligure; molto mosso l’alto Jonio; da mosso a molto mosso il medio e basso Adriatico; da poco mossi a mossi i restanti bacini.