Salute: grande successo nel mondo per i vaccini

MeteoWeb

Sembrerebbe essere stato un anno di grandi successi per i vaccini nel mondo. A dichiararlo è l’Oms nel presentare la settimana mondiale dell’immunizzazione con lo slogan “Close the Gap“, che avrà inizio il 24 Aprile. “Ci sono stati degli sviluppi eccezionali nell’ultimo anno – scrive l’organizzazione -. Gli obiettivi per l’introduzione di vaccini nuovi o sottoutilizzati sono in via di realizzazione in tutto il mondo, con 86 paesi a basso e medio reddito che hanno introdotto 128 vaccini dal 2010. Un promettente candidato vaccino contro Ebola e’ stato sviluppato e testato a tempo di record. L’Africa non ha avuto un solo caso di polio dall’agosto 2014, un traguardo enorme che rende la regione piu’ prossima che mai ad essere dichiarata polio-free. L’India stata dichiarata libera dal tetano materno e neonatale, una dimostrazione che eliminare una malattia e’ possibile anche in circostanze difficili. L’America e’ diventata la prima regione a eliminare rosolia e rosolia congenita“.

La vaccinazione ha evitato dai 2 ai 3 milioni di morti ogni anno, ma ancora 18,1 milioni di bambini non ricevono le immunizzazioni basilari. Il continente europeo è molto vicino ad eliminare il morbillo e la rosolia. In Italia rimane però ancora uno zoccolo duro e lo stesso vale per la Spagna e la Gran Bretagna. Nel nostro paese tutte le vaccinazioni sono segnalate in calo, ma il trend potrebbe essere invertito con il nuovo piano vaccinale, approvato dalle istituzioni e ora al vaglio delle Regioni.