Sentinel-1A ci porta in Irlanda: un mosaico di colori dallo spazio

MeteoWeb

Il satellite Sentinel-1A ci porta sul territorio dell’Irlanda, grazie a questa immagine multi-temporale a colori compositi dell’isola. Con una linea costiera di 7.500 km, l’Irlanda  ospita circa 4,8 milioni di abitanti, con un ricco patrimonio di storia e tradizioni. L’isola si sviluppa per 486 km da nord a sud e per 275 km in senso trasversale, ed è caratterizzata da piogge molto abbondanti durante tutto l’anno, che determinano la copertura onnipresente, in tutto il Paese, di praterie verde smeraldo.

Le frange montuose costiere presenti ad ovest, nord-ovest ed est sono composte prevalentemente di granito, mentre al sud predomina vecchia arenaria rossa. Numerosi laghi, estese aree paludose e bassi crinali danno origine ad un bassopiano molto panoramico, come si può notare osservando l’immagine nella sua interezza.

L’immagine è stata ottenuta assemblando 16 scansioni radar effettuate dal satellite durante il mese di maggio 2015, e fornisce un’idea della copertura del suolo dell’isola e del suo utilizzo. I differenti colori mostrano i cambiamenti che sono occorsi durante i 12 giorni di copertura satellitare. Il colore blu presente attraverso tutta l’immagine rappresenta i forti cambiamenti avvenuti nei bacini idrici oppure particolari attività agricole, come ad esempio l’aratura. Il colore giallo rappresenta i centri urbani, con la città di Dublino – capitale della nazione – ben distinguibile centralmente all’estrema destra. Una caratteristica interessante sono i tanti “punti” gialli presenti un po’ dappertutto sull’isola, visibili più chiaramente effettuando uno zoom sull’immagine. Questi grappoli rappresentano tutti fattorie.

Foreste e campi coperti di vegetazione appaiono di colore verde. Le aree di colore rosso e quelle in arancio rappresentano caratteristiche che non hanno subito modifiche, come il terreno nudo o formazioni rocciose che delimitano le foreste, e sono chiaramente visibili sulla sinistra dell’immagine, lungo le estremità dell’isola.

Sentinel-1A è in orbita dal 3 aprile 2014. Si tratta di una missione in orbita polare per l’acquisizione di immagini radar in ogni condizione atmosferica, sia di notte che di giorno, per il monitoraggio dell’ambiente marino e la mappatura delle superfici marine e di terra – tra le altre applicazioni importanti. Il satellite “sorella”, Sentinel-1B, è in programma per il lancio il 22 aprile prossimo.