Terremoto Ecuador, sale il bilancio delle vittime: almeno 659 morti e quasi 30mila rifugiati

MeteoWeb

In totale ammontano a 659 i morti e 29.067 le persone rimaste senza una casa e condotti in rifugi temporanei in Ecuador a causa del terremoto che ha colpito il paese. Secondo l’ultimo rapporto sarebbero ancora 40 i dispersi e che 27.732 quelli che hanno ricevuto assistenza sanitaria, di cui 4.605 per ferite. La Sgr ha confermato che 113 persone sono state salvate dalle macerie e ha sottolineato che 281 scuole sono state colpite dalla scossa. Dal momento del terremoto, di 7,8 gradi della scala Richter, si sono verificate più di 900 repliche di grandezze minori, anche se sei di queste hanno superato i 6 gradi.

La Provincia costiera di Manabí è la più colpita dal terremoto e al momento si contano 645 morti, 33 dispersi e 24.117 persone situate in ostelli. Il governo ecuadoriano ha dichiarato lo stato di emergenza nelle province di Smeraldi, Manabí, Santo Domingo de los tsáchilas, Guayas, Santa Elena e per i fiumi, così come per tutto il territorio nazionale.