Terremoto in Giappone: si fermano i big dell’industria

MeteoWeb

L’industria in Giappone si ferma a seguito del terremoto che ha colpito l’area di Kumamoto. Fra i produttori di auto, Toyota ha annunciato che sospenderà la produzione di auto per la mancanza di parti, la produzione si fermerà lunedì nell’impianto a Kyushu e da venerdì in altri stabilimenti; Honda resterà ferma sicuramente anche domani e nulla si sa sui tempi di riapertura dell’impianto di Kumamoto; Nissan ha fermato la produzione a Kyushu.

Sony, per quel che riguarda l’elettronica, ha riavviato l’attività a Nagasaki e Oita ma non a Kumamoto, così come per la produzione di display da parte di Fujifilm.