Terremoto Nepal: dopo un anno dal sisma parte la ricostruzione dei luoghi storici

MeteoWeb

E’ iniziata ufficialmente oggi, a un anno dal terremoto che ha devastato il Nepal, la ricostruzione dei luoghi storici distrutti o danneggiati dal sisma. “I luoghi storici del Nepal sono come un museo a cielo aperto“, ha affermato il primo ministro nepalese KP Sharma Oli nell’inaugurare i lavori di ricostruzione del tempio buddista di Swayambu. Nelle scosse di terremoto che colpirono il Nepal tra l’aprile e il maggio dello scorso anno morirono circa 8.800 persone. Le abitazioni distrutte furono 70mila e oltre 600 i monumenti rasi al suolo o danneggiati. L’avvio dei lavori di ricostruzione è stato a lungo ritardato a causa di contrasti tra le forze politiche del Paese. I donatori internazionali hanno promesso lo stanziamento di 4,1 miliardi di dollari per la ricostruzione, ma i fondi sono fino ad ora rimasti in gran parte inutilizzati.