Vinitaly: “aumentano i casi di contraffazioni e imitazioni dei vini italiani”

MeteoWeb

Nuovi e incredibili casi di contraffazioni e imitazioni dei vini italiani piu’ prestigiosi si diffondono anche grazie al web che si conferma essere un porto franco per i falsari del Made in Italy. E’ quanto afferma la Coldiretti che mette in mostra la “Cantina degli orrori” con gli esempi piu’ clamorosi di falsi vini italiani smascherati nei diversi continenti e portati al Vinitaly domani 11 aprile alle ore 9,30 al Vinitaly nello stand della Coldiretti nel Centro Servizi Arena – stand A, tra il padiglione 6 e 7 per denunciare che saranno esposti al pubblico. Si tratta di numerosi casi riguardano le produzioni vinicole delle diverse regioni ma un focus speciale sarà dedicato al moltiplicarsi delle imitazioni del Prosecco che, dopo essersi classificato come il vino italiano piu’ venduto nel mondo, è anche diventato la vittima principale dei falsari internazionali. Nell’occasione il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo presenterà con il presidente dell’osservatorio Agromafie Gian Carlo Caselli il Dossier su “Frodi in Italia e vinopirateria nel mondo” con la prima analisi numerica del fenomeno nel 2015 e le azioni di contrasto messe in atto.