Accadde oggi: nel 1883 a New York viene inaugurato il ponte di Brooklyn

MeteoWeb

Progettato dal tedesco John Augustus Roebling, il ponte di Brooklyn, uno dei capolavori architettonici di New York, è stato il ponte sospeso più lungo al mondo e il primo ad essere costruito in acciaio. Attraversando il fiume East River, collega tra di loro l’isola di Manhattan e il quartiere di Brooklyn. La costruzione del ponte ebbe inizio il 3 gennaio 1870, e venne portata a termine il 24 maggio 1883. Venne impiegata una spesa di 15,5 milioni di dollari e vi lavorarono 600 operai, 27 dei quali morirono durante i lavori, tra cui anche progettisti, a causa di un’embolia gassosa dopo aver effettuato immersioni nelle camere di scavo sottomarine. Anche lo stesso Roebling morì nel 1869 a seguito di un incidente durante l’attracco di un traghetto. Al suo posto proseguì il figlio, Washington Roebling, che restò a sua volta ferito e paralizzato parzialmente a causa di un’embolia gassosa.

Ponte-di-BrooklynQualche numero: il ponte è costituito da 4 cavi d’acciaio assicurati ad ancoraggi fissati ad apposite piastre (una per ogni cavo) contenute all’interno di calotte di granito alte fino a 3 metri e poste agli estremi del ponte stesso. Ogni cavo è composto da 5657 m di filo d’acciaio galvanizzato con zinco al fine di renderlo resistente al vento e alla pioggia. Due piloni, posti a circa 300 metri dalle calotte, poggiano su cassoni grandi come 4 campi da tennis, e vengono utilizzati come punti di ancoraggio per i cavi grazie a piastre a sella poste sulle loro sommità. La base del ponte invece è costituita da travi di acciaio del peso di 4 tonnellate ciascuna assicurate a tiranti verticali (assicurati a loro volta a tiranti diagonali) il cui scopo è mantenerle in posizione.

BROOKLYNBRIDGE_db78a19c-9667-433c-85bf-cf853beb6de8_grandeIl ponte una volta completato si presentava con una struttura a 5 corsie. In passato le due corsie esterne venivano impiegate per il transito di carrozze, le due corsie intermedie per il transito delle cabine della teleferica e la corsia centrale per quello dei pedoni. Le corsie esterne e intermedie, diventate poi 6, di cui 3 destinate al traffico in direzione Brooklyn e 3 destinate a quello in direzione Manhattan, vengono percorse dai mezzi a motore, mentre quelle centrali sono per metà pedonali e per metà ciclabili.