Fondo Ambiente Italiano, torna il censimento “i Luoghi del cuore”: si vota fino al 30 novembre

MeteoWeb

Torna anche quest’anno l’8ª edizione del censimento “I Luoghi del
Cuore”, organizzato dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Si svolgerà dal 17 maggio al 30 novembre 2016 e permetterà di votare tramite un semplice click fra migliaia di siti naturali, archeologici, dall’alto valore paesaggistico. Il censimento è realizzato con il Patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.
RAI è Main Media Partner de “I Luoghi del Cuore” 2016, con la Media Partnership di RAI1. Quest’anno il censimento si avvarrà della collaborazione dell’associazione Borghi Autentici d’Italia, una rete di 244 luoghi che lavorano per valorizzare l’identità dei propri territori e trovare nuove opportunità di crescita

Gli eccezionali risultati ottenuti nelle passate edizioni dimostrano quanto il progetto del FAI e di Intesa Sanpaolo sia uno strumento di grande efficacia per sensibilizzare la popolazione e i media e per creare un ponte tra le istanze dei cittadini e le istituzioni. Dal 2003 – anno del primo censimento – a oggi, il FAI ha ricevuto 3 milioni e 500mila voti (di cui oltre 1 milione e 600mila solo nell’ultima edizione del 2014) a favore di più di 33mila luoghi in tutta Italia dalle tipologie più eterogenee, ma tutti caratterizzati dal “fattore umano” che rappresentano per chi li ha votati. Talvolta il voto è individuale, personale, intimo. Talvolta invece nasce dall’aggregazione di gruppi di cittadini che stimolati da un’occasione così preziosa si impegnano a votare lo stesso luogo, spesso in degrado, per riuscire a salvarlo. Negli anni il censimento ha mobilitato in maniera sempre più preponderante la società civile: nel solo 2014 si sono attivati 276 comitati spontanei in tutto il Paese e 261 luoghi hanno ottenuto
oltre 1.000 voti.

Il FAI non si limita a lanciare e sostenere questa grande mobilitazione: grazie alla partnership con Intesa Sanpaolo, infatti, ha promosso fino a oggi 68 interventi diretti di recupero e di tutela in 15 regioni. Quest’anno il bene che avrà ottenuto più segnalazioni riceverà un contributo di 50.000 euro, il secondo
classificato 40.000 euro e il terzo 30.000 euro.

“I luoghi del cuore – si legge sul comunicato stampa di presentazione dell’iniziativa – appartengono a una geografia sentimentale in cui ciascuno di noi è un viaggiatore speciale. I luoghi del cuore non conoscono confini che non siano tracciati dalle nostre emozioni, dai nostri ricordi, dalla nostra esperienza. I luoghi del cuore sono prima di tutto nostri, personali, si identificano con motivazioni talvolta razionali, talvolta misteriose. Che si tratti di borghi, di spiagge, di giardini, di fontane, di gioielli dell’arte o di spazi apparentemente “normali”, devono la loro forza evocativa al nostro passato, al fatto di essere stati uno dei palcoscenici della nostra vita. Sono i posti dove tornare, anche solo con il pensiero, per sentirsi in pace con se stessi e in armonia con il mondo. E così come i luoghi trasformano le persone, allo stesso modo le persone possono trasformare i luoghi, fare loro del bene, proteggerli e salvarli con azioni concrete”.

Quest’anno il censimento FAI sarà dedicato  all’archeologo Khaled al-Asaad, direttore del sito siriano di Palmira, patrimonio dell’Unesco, ucciso dall’Isis per non aver rivelato il nascondiglio di alcuni reperti romani. Per votare, basterà accedere alla pagina ufficiale e votare il sito preferito.