Appia Day: presentato oggi il progetto di valorizzazione dell’Appia [FOTO]

MeteoWeb

Presentato oggi il progetto di valorizzazione dell’APPIA nell’ambito dell’APPIA day. Un progetto appena finanziato con 20 milioni di euro all’interno del miliardo per la cultura approvato dal CIPE la scorsa settimana che riguarda la valorizzazione dell’antico tracciato romano che da Roma conduceva a Brindisi, attraversando il Lazio, la Campania, la Basilicata e la Puglia. Il progetto recupera e valorizza i tratti stradali antichi e attraverso una mobilità turistica ‘lenta’ consente l’accesso e la fruizione al patrimonio culturale (centri storici, monumenti e aree archeologiche) che gravita su di essa“. Lo comunica, in una nota, il ministero dei Beni Culturali.

Attualmente – prosegue il comunicato – è stato sottoscritto il Protocollo d’intesa tra il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e le Regioni interessate dal passaggio della via consolare (Lazio-Basilicata-Campania-Puglia) per l’istituzione di un tavolo tecnico mirato a individuare le azioni necessarie alla definizione delle condizioni e modalità di redazione del progetto e conseguente realizzazione del cammino. Il processo, che avrà tempi di attuazione brevi, consentirà, in accordo con le altre Istituzioni coinvolte, di definire in maniera puntuale gli interventi da realizzare. Sarà preliminarmente condiviso il tracciato archeologico dell’antico manufatto, successivamente si procederà nell’individuazione del percorso di natura turistica, purtroppo non sempre coincidente con quello romano a causa delle modificazioni urbanistiche intervenute. Si procederà, infine, alla individuazione di un logo del Cammino dell’APPIA; alla sistemazione del tracciato percorribile dai turisti (che in massima parte coinciderà con l’antica strada romana); al recupero delle Case Cantoniere messe a disposizione dal Demanio; alla messa in opera dell’adeguata segnaletica per i turisti; alla realizzazione di un sito internet dedicato al cammino; al restauro e alla valorizzazione dei manufatti antichi che ricadono lungo il percorso (compatibilmente con le disponibilità finanziarie attuali). È iniziato inoltre un percorso di condivisione con le Regioni e con le Direzioni Generali MiBACT coinvolte del quadro delle conoscenze e degli avanzamenti progettuali attraverso il geo portale hub culturale del Segretariato Generale (dove è già stato graficizzato informaticamente parte del tracciato archeologico) che dovrà fungere anche da strumento di comunicazione e promozione del il più antico ‘cammino’ messo a sistema esistente al mondo“. L’intervento si svilupperà nell’arco di 6 anni, partendo dall’attuale studio di fattibilità.

Fotogallery correlate